Will.I.Am, contattato da Entertainment Weekly, si è espresso riguardo al nuovo album attribuito a Michael Jackson: "Michael", definendolo "irrispettoso" del Re del Pop.

Definito da EW come uno dei più grandi fans di MJ, il cantante e produttore Will.I.Am ha dichiarato di non aver ascoltato neanche la canzone diffusa recentemente "Breaking news", e di non essere interessato ad ascoltarla.

E sull'album ha dichiarato: «Chiunque abbia diffuso e sta approfittando di questo, voglio vedere quanto è freddo. Tanto da dire che quello che Michael ha contribuito a creare durante la sua vita non era abbastanza. Lui non era un artista ordinario. Lui era una persona attiva. Per me tutto ciò è irrispettoso. Non c'è nessun onore.»

Continua dicendo che non capisce come la Sony possa distribuire materiale incompleto e frammentario di una persona tanto meticolosa come era MJ.

«Le canzoni di Michael Jackson erano finite quando Michael diceva che erano finite. Forse se io non avessi mai lavorato con lui non avrei avuto questo punto di vista. Lui era molto preciso su come voleva la sua voce, il riverbero che usava.. Era così esigente.»

Durante quest'anno, come ricorda EW, William parlò anche con Access Hollywood delle canzoni che registrò con Michael: "Dreaming", "Still the king" e un tributo a James Brown intitolato "I will miss you".
A tal proposito, ribadisce che quel materiale non verrà mai rilasciato perché MJ non gli diede il permesso finale.
«Lui ha tenuto le sue registrazioni vocali ed io ho tenuto la musica. Avevamo questo accordo.»


Annunci