Continuano le trattative, le smentite e i nuovi progetti per trarre il maggior profitto possibile dalla morte di MJ.

Per quanto riguarda gli spettacoli del 29 e 30 agosto a Londra, Janet Jackson ha smentito la sua partecipazione.
Attualmente Janet sembra sia molto vicina ai figli di MJ e dovrebbe aver ripreso a lavorare anche al film "Why did I get married too", ad Atlanta, dopo l’interruzione avvenuta con la morte di MJ.
Janet, quindi, non avrebbe alcuna intenzione di partecipare al progetto.

Per quanto riguarda lo Speciale TV di settembre, il Los Angeles Times afferma che il progetto dovrebbe essere annullato, nonostante avesse riscontrato grande interesse.
Le emittenti televisive sarebbero rimaste deluse dalla richiesta della AEG di 20 milioni di dollari per poter trasmettere l’evento.
Tale cifra sarebbe stata considerata eccessiva per un evento in cui non viene mostrata nessuna esibizione di MJ.

Infine, c’è in programma la realizzazione di un film-documentario sulla vita di Michael Jackson, forse intitolato "Michael Jackson – The Movie", che verrebbe rilasciato negli Stati Uniti il 30 ottobre.
Con Kenny Ortega alla regia, il film conterrebbe anche i filmati delle prove di MJ per il This Is It Tour.
I diritti del film-documentario sarebbero stati comprati dalla Sony Pictures dopo aver raggiunto un accordo con la AEG da 60 milioni di dollari.
Interessante l’affiatamento tra Kenny Ortega, la AEG di Randy Phillips e la Sony…
Sui mass-media, poi, giustificano questi progetti come se servissero a coprire delle presunte perdite di denaro. Il mancato o inferiore guadagno non equivale ad una perdita…

Tanti fans iniziano ad essere nauseati da questo sciacallaggio nei confronti di MJ da parte di società come Sony e AEG, che erano entrate in conflitto con MJ per le loro politiche volte esclusivamente al profitto.
Si inizia, quindi, a diffondere il pensiero di boicottare ogni loro progetto futuro, che, grazie all’ulteriore sfruttamento dell’immagine di MJ, porterebbe un guadagno solo ed esclusivamente per queste società, le quali probabilmente hanno fatto e farebbero di tutto per soldi (They’d do anything for money!).

Annunci