Intervista alla Bain.
"MJ voleva cantare alle Olimpiadi 2008"

Per l’anniversario della morte di MJ, è stata pubblicata su china.org.cn un’intervista a Raymone K. Bain, ex portavoce e manager di MJ nell’ultimo periodo di vita del Re del Pop.

Eccone la traduzione.

«Michael voleva molto venire in Cina. Lui amava i fans cinesi. Aveva anche presentato una richiesta per cantare alle Olimpiati di Pechino, ma il Comitato Olimpico disse che l’avrebbe preso in considerazione ma non si fece risentire.»

Poi, la Bain parla della morte di MJ.

«Speriamo che i fans si uniscano per persuadere il procuratore distrettuale a cambiare l’accusa da omicidio involontario ad assassinio di secondo grado. Ho capito dal primo giorno che era stato assassinato. Il dottore ha usato un anestetico per curare l’insonnia, ma il Propofol dovrebbe essere usato solo negli ospedali dove i pazienti possono essere monitorati da esperti e con l’attrezzatura adeguata. Il dottore non ha detto ai paramedici cosa aveva somministrato nel corpo di Jackson, stava nascondendo qualcosa. Il dottore dovrebbe essere messo dietro le sbarre per molto tempo

Poi, le viene chiesto dell’enorme debito di cui la stampa scriveva ogni giorno in quel periodo.
La Bain, a tal proposito, dichiara che il debito era dovuto all’alto tasso d’interesse, ma il patrimonio di Jackson era di oltre 3 miliardi di dollari, mentre il debito era di 300 milioni (il 10%).
«Niente di cui preoccuparsi: aveva problemi di liquidità, ma non è mai stato a terra».

Continua la Bain: «Mi disse che aveva scritto centinaia di canzoni per i suoi figli che avrebbero preso cura di loro per il resto della loro vita.»

A proposito delle nuove canzoni del periodo 2006-2007, quando MJ collaborò con Will.I.Am e Akon, la Bain dichiara:
«Michael mi fece sentire le sue nuove canzoni in Irlanda e a Las Vegas. Sono grandi canzoni, brillanti. Michael è un genio

Nel 2007-2008, MJ e la Bain collaborarono per realizzare il cd speciale "Thriller 25" per il 25° anniversario dell’album più venduto della storia, pubblicato al posto di un nuovo album. MJ continuava a scrivere nuove canzoni, ma non poteva realizzare un nuovo album: «Michael non avrebbe potuto ottenere un contratto soddisfacente in quel momento», dice la Bain.

Adesso c’è stato l’accordo tra il Michael Jackson Estate e la Sony, per cui verranno realizzati 10 progetti in 7 anni a nome di MJ, tra cui un album di vecchi inediti che sarà rilasciato nel novembre 2010.

«Aveva tanti progetti. Avrebbe voluto fare un tour mondiale dopo i concerti di Lontra. Michael ha sempre voluto fare film, e voleva fare un film d’animazione in computer grafica 3D. Aveva così tante idee brillanti

Dichiara, infine, di non aver mai visto Jackson usare droghe, e che, dopo aver visto il finale del film "This is it", non ha potuto fare altro che scuotere la testa.
«Michael dovrebbe essere con noi adesso. Non doveva morire. Ancora non riesco a credere che l’abbiamo perso per sempre. E mi manca davvero tanto.»