Dopo la notizia dell’invito obbligatorio ricevuto da Michael Jackson, che lo avrebbe costretto a presentarsi come giurato in tribunale, il sito ufficiale ha pubblicato un commento a riguardo di John Karrys.

Le sue dichiarazioni lasciano intuire che la scelta del nome di MJ per fare da giurato non è stata casuale. Evidentemente la contea di Santa Barbara si era abituata al movimento che c’era durante il suo processo e voleva di nuovo approfittare della presenza del Re del pop per arricchirsi, sapendo che avrebbe portato maggiore interesse mediatico e quindi maggiori affari economici. Come i tanti parassiti che già l’hanno fatto, anche questa volta volevano sfruttare l’immagine che Michael si è riuscito a costruire per guadagnare alle sue spalle.

Purtroppo il talento di MJ è più apprezzato all’estero che nella sua patria, e forse sarebbe meglio per lui restare lontano da un paese capace solo di sfruttarlo per fare arricchire tanti a tradimento.

Comunque chi crederà ancora nella casualità della scelta del suo nome per fare da giurato?

Annunci