Sembra che attualmente ci sia una "battaglia legale" tra Joe Jackson e Katherine Jackson (i genitori di MJ) dovuta alla gestione dell’eredità di MJ.
Joe, infatti, nonostante sia stato escluso dal testamento di MJ, ha chiesto che gli venisse riconosciuto un sussidio mensile.
Secondo alcuni documenti presentati da Leonard Rowe, presunto ex manager di MJ, Michael Jackson era solito dare 60’000$ a Katherine con "l’ordine" di darne una metà a Joe.
Ora che il patrimonio di Jackson ha ottenute oltre 100 milioni di dollari solo nelle prime sette settimane dalla morte di MJ, Joe dichiara che non dovrebbero esserci problemi a garantirgli un sussidio mensile.
Tra le spese fisse mensili che Joe dice di avere, ci sarebbero (fonte mjjforum.it):
— $2,500 per cene fuori
— $2,000 per voli
— $3,000 per spese d’albergo
— $1,000 per generi alimentari
— $1,200 per l’affitto
— $50 per beneficenza

Joe ha anche messo in dubbio la validità del testamento, tornando a ciò che era emerso qualche settimana fa.
Katherine, invece, tramite l’avvocato Adam Streisand, ha ribadito al giudice che Joe non avrebbe alcuna motivazione legalmente valida per contestare la validità del testamento, ma neanche per contestare gli esecutori testamentari.
Joe, tramite il suo avvocato Brian Oxman, ha accusato Katherine di essersi accordata con gli esecutori testamentari, ma Howard Weitzman, avvocato di Branca, nega ci siano stati accordi con Katherine.
Dopo che Joe ha ribadito di essere pronto a fare un reclamo creditizio nei confronti del patrimonio di MJ se non otterrà il sussidio mensile perché sarebbe una violazione di un presunto contratto fatto tra MJ e Joe, Katherine ha detto di comprendere Joe, ma l’azione legale le sembra esagerata.
Il giudice, alla fine, ha fermato le obiezioni di Joe dicendo che non ha legittimazione ad agire in tal senso. Ed ha indicato, infine, che chiaramente ora è autorizzato a nominare formalmente John Branca e John McClain come co-esecutori del testamento di Jackson.

————————-
Curiosità: i costi complessivi per i funerali di MJ ammonterebbero a 855’730,31$ e sarebbero stati addebitati al patrimonio di MJ.
————————-

Per quanto riguarda il giorno della morte di MJ, secondo una nuova versione, Murray sarebbe stato a telefono con la sua fidanzata mentre MJ stava morendo, ed avrebbe lasciato cadere il telefono per intervenire quando si accorse delle condizioni critiche di MJ, permettendo alla fidanzata di ascoltare il tentativo di rianimazione.
La telefonata con la fidanzata sarebbe avvenuta tra le 12:03 e le 12:13, mentre il 911 fu chiamato dal bodyguard alle 12:21: circa 13 minuti dopo l’interruzione della telefonata con la fidanzata.
E’ stato ampiamente riferito che il dottor Murray rimase al telefono per 47 minuti prima di chiamare il 911, ma la nuova versione è che le telefonate siano state effettuate quando Murray ancora non era consapevole di ciò che stava accadendo a MJ.

Annunci