Oltre a Michael Jackson, ci sono stati altri assenti al concerto del Live 8. Ieri, su Sky tg 24, è stato intervistato Frankie Hi NRG che ha fatto notare la presenza di alcuni cantanti che erano stati chiamati solo per fare spettacolo (soprattutto in Italia) e che non c’entravano niente con l’argomento. Inoltre ha parlato dell’assenza di alcuni cantanti impegnati, che da tempo si schierano per motivi del genere. A parte il fatto che lui non è stato invitato (con le canzoni che ha scritto avrebbe meritato), Frankie ha fatto il nome di Daniele Silvestri, a cui non avevo pensato, ma che sicuramente si era già schierato in precedenza e che non doveva mancare. Insomma, non vengono chiamati Frankie, Silvestri, e altri che erano sicuramente adatti all’evento, e sono stati invitati cantanti anche poco importanti, magari solo perché la loro canzone è stata usata in una pubblicità. Comunque ha confermato che questo concerto non è inutile, perché porta all’attenzione della gente un problema tanto importante, e manda un messaggio forte ai governanti, i quali dovrebbero tenere conto del messaggio mandato da miliardi di persone!

Purtroppo, approfittando del G8 e dell’annuncio dell’assegnazione delle olimpiadi 2012 all’Inghilterra, dei terroristi hanno fatto degli attentati a Londra provocando vari morti e feriti. Le maggiori autorità islamiche hanno condannato questo atto, che colpisce proprio la città che aveva organizzato il Live 8 e adesso si stava mobilitando per portare un pò di giustizia nel mondo.