Home

Lascia un commento

Come era stato annunciato nel dicembre 2009, il film "Captain EO" è tornato a Disneyland.
"Captain EO" è un film interattivo della durata di 17 minuti, in cui Michael Jackson interpreta il protagonista incaricato di cambiare il mondo.
Con numeri musicali scritti da Michael Jackson ed effetti diretti dal produttore esecutivo George Lucas e dal regista Francis Ford Coppola, il film combina la musica di Michael Jackson con i migliori magici effetti visivi di Hollywood, oltre al messaggio sociale che ha sempre caratterizzato MJ.
Proiettata nello stesso Teatro Tomorrowland in cui debuttò, la pellicola è stata ristampata con un suono migliore grazie alle migliorìe apportate all’acustica nei teatri in questi ultimi anni.
Tutto ciò lo si apprende dal comunicato ufficiale, che conclude dicendo:
"Una miscela abagliante di musica e immagini, Captain EO porterà una nuova generazione di Ospiti in un viaggio verso le stelle".

Annunci

Lascia un commento

Oggi è il compleanno di "Blanket", che compie 8 anni.
La settimana scorsa c’è stato il compleanno di Prince, 13 anni.

Auguri ai due Prince!

3 commenti

Ieri, all’ultima serata del 60° Festival di Sanremo, c’è stato un omaggio al Re del Pop.
Dopo un video-tributo in onore di Michael Jackson, descritto da Antonella Clerici come il "Re indiscusso della musica mondiale", c’è stata l’esibizione di Trevis Payne (coreografo di MJ) con due dei ballerini che avrebbero fatto parte dei concerti di "This Is It".
I tre si sono esibiti con "The Drill" + "They Don’t Care About Us", pezzo epico di "This Is It".

Successivamente la Clerici ha intervistato Trevis Payne.
Eccone la trascrizione:
—————————–
AC: Mi fa una certa emozione essere qui con voi che siete gli ultimi che avete visto Michael Jackson vivo e vedervi ballare per la prima volta… mi è venuto un colpo al cuore. Un brivido.
Tu sei stato il coreografo di Michael, come lo hai conosciuto? Puoi raccontarci il vostro primo incontro?
TP: Certamente si. Ho iniziato nel 1992 con Michael, ballavo, e mi ricordo benissimo. Poi dopo ho ballato nel Dangerous Tour con lui e sono diventato uno dei suoi coreografi. Insomma, abbiamo lavorato insieme per 18 anni e quando abbiamo iniziato con "This Is It", beh, da ballerino sono diventato coreografo, ma non solo, anche regista associato e produttore. Abbiamo fatto cose incredibili, davvero, insieme. Abbiamo trovato talenti nuovi: questi due ballerini, per esempio. E abbiamo lavorato al meglio. Michael amava tantissimo circondarsi delle persone più brave, e quindi siamo eternamente grati al suo lavoro.
AC: Com’era Michael sul lavoro? Quante ore vi allenavate, per esempio? Dicevano che lui era un maniaco della perfezione.
TP: Michael era la persona più felice del mondo quando stava lavorando, quando creava, era ispirato tantissimo, in particolare dai suoi bimbi, perché da quando diventò padre la sua vita cambiò immediatamente. Ed è stato uno dei motivi, questo, che gli ha permesso di pensare di tornare sul palcoscenico, perché voleva lasciare davvero un segno a tutta l’umanità e per le generazioni future. Lui pensava solo all’amore, alla famiglia, al benessere del pianeta e dei suo fans.
AC: Intorno alla figura di Michael Jackson sono nate tante leggende. Tu che eri un suo amico, se dovessi descriverlo in due parole, chi era davvero Michael Jackson?
TP: Michael era un genio, aveva una grande visione per il futuro, un profeta, un fratello e un amico di molti. A lui interessava il benessere del pianeta, di tutta l’umanità. E il suo lavoro era proprio quello di ispirare tutti, renderli felici, e ricordare a tutti quelli che vivono su questo pianeta che dobbiamo proteggerci reciprocamente e vivere bene.
AC: Travis, tu sei stato tra gli ultimi a vederlo ancora vivo. Ecco, cosa ricordi di quel giorno?
TP: Oh, ricordo proprio l’ultimo giorno, quando eravamo insieme noi tre con Michael. Avevamo appena completato "This Is It", avevamo fatto tutte le routine dello show e avremmo dovuto poi aprire a Londra, alla O2 Arena. Lui era felicissimo perché davvero si era dato tantissimo da fare perché questo era un lavoro importantissimo per lui. E naturalmente ci manca tantissimo, però la sua musica e i suoi messaggi e la sua anima starà in tutti noi per sempre.
—————————–

………………………………………….
C’è da dire che per anni veniva annunciata la partecipazione di MJ al Festival, solo per far parlare dell’evento, e ogni anno arrivava puntuale la smentita ufficiale da parte di MJ o del suo staff.
Alla fine, come sta avvenendo un pò ovunque, solo adesso che è stato ucciso ci si ricorda di lui. O meglio, ora che non c’è più il rischio che MJ si gestisca autonomamente e i guadagni sono stati assicurati nuovamente agli stessi individui, non c’è più bisogno/utilità di distruggerlo e quindi si fanno questi omaggi sfruttandolo ulteriormente.

Inoltre, al Festival dell’ipocrisia c’è stato uno show di Lorella Cuccarini, per pubblicizzare il suo spettacolo teatrale. Nell’esibizione, la Cuccarini ha cantato anche "The Way You Make Me Feel" con parole italiane mentre alle sue spalle venivano proiettate le impalcature con gli operai (come in "This Is It"), e ad un certo punto viene copiato anche il pezzo di "They Don’t Care About Us" con la proiezione dell’esercito marciante sullo schermo alle sue spalle…

Ma senza copiare no?

……………………………

E per finire, a proposito, il Festival si è dimostrato essere una farsa. Stavolta senza ombra di dubbio.
Tutti i migliori artisti sono stati esclusi dalla votazione finale, il ché ha generato fischi e proteste del pubblico, ma anche il lancio polemico degli spartiti da parte dell’orchestra, dissociatasi dal risultato che non corrispondeva né alla votazione degli orchestrali, né evidentemente ai gusti del pubblico. (Se il pubblico col televoto non ha generato quel tipo di risultato, e l’orchestra si è dissociata dimostrando di non essere responsabile per quel risultato, come sono usciti quei tre finalisti? – Domanda retorica).
Dopodiché è arrivata la tessera P2 n°1819, Maurizio Costanzo (marito di Maria De Filippi, ospite nella puntata finale dell’anno scorso), a dimostrare, tra l’altro, come Rai e Mediaset non siano più reti "concorrenti", ma ormai è un tutt’uno.
Il terzetto di finalisti era una buffonata. E alla fine ha vinto il solito protetto di Maria De Filippi, per il secondo anno consecutivo.
Screditato completamente l’intero Festival.

Lascia un commento

AGGIORNAMENTO SUL "CASO MICHAEL JACKSON"

La settimana scorsa sono giunte, finalmente, le accuse formali contro Conrad Murray, che è stato accusato di omicidio colposo (involontario?) per la morte di Michael Jackson.

Nei giorni precedenti, la famiglia Jackson aveva rilasciato varie dichirazioni a riguardo.

———-
LaToya, abbordata per strada dai paparazzi di ET, aveva risposto:
"Penso che [Murray] dovrebbe essere accusato di omicidio premeditato. E’ terribilmente sbagliato ciò che è successo a mio fratello".
Al ché, le è stato chiesto "Pensi che qualcunaltro sia responsabile per la morte di Michael?" e lei ha risposto: "Assolutamente si"

(qui il video)

———-
Sempre LaToya aveva risposto anche alle domande dei paparazzi di X17ONLINE:

I: LaToya, sarai presente in tribunale per assistere al caso Murray?

LT: Assolutamente

I: Cosa pensi di questo rinvio? Quale vorresti che fosse la sentenza?

LT: Loro hanno ucciso mio fratello e sanno di chi sto parlando, non si tratta solo del Dr. Murray, ve lo giuro… Ci sono altre persone coinvolte e sanno esattamente a chi mi riferisco e vi farò sapere esattamente cosa sta succedendo.

I: Che opinione hai di Murray?

LT: C’è dell’altro oltre a Murray…

———-
Jermaine aveva detto:
"Non sono felice del fatto che ci si stia impiegando così tanto tempo per formulare delle accuse nei confronti di chiunque sia coinvolto nella morte di mio fratello, ma sono di sicuro contento che il momento sia finalmente arrivato.
E’ un periodo doloroso e difficile per la mia famiglia, ma siamo forti ed uniti nel far sì che a nostro fratello venga resa giustizia. Ringrazio i fans per il loro infinito sostegno e per essere stati con la nostra famiglia durante tutti i periodi difficili. Forse, con l’azione promessa che dovrebbe svolgersi nelle prossime 48 ore, potremo iniziare a guarire"

————-
E a ET, Jermaine aveva rilasciato le seguenti dichiarazioni:

JJ: Si è preso la vita di mio fratello… dovrebbe essere ancora qui, sul serio…Ci manca terribilmente…Potrebbe trattarsi di omicidio di 1° grado, potrebbe trattarsi di qualsiasi altra cosa, Michael non tornerà, allora, quand’è che potrà dirsi chiusa questa faccenda? (commuovendosi) Ci vogliamo bene

I: Jermaine, pensi che Murray stia ricevendo un trattamento speciale?

JJ: Penso solo che ci sia voluto troppo tempo per arrestare quest’uomo, questa situazione in sospeso è una pugnalata al cuore per noi e per mia madre, e sapere che è così che stanno le cose…

I: Dunque sei deluso dalle indagini e dalla loro durata…

JJ: Sì, sì, assolutamente

I: Credi che anche Michael sia, in parte, da incolpare?

JJ: No, perchè un dottore, che è un professionista nel suo campo, che somministra un qualsiasi cosa a mio fratello fuori da un ospedale, senza avere del personale appropriato a monitorare la situazione… Michael non ha colpe, è tutta colpa del dottore, davvero.

I: Se potessi recarti adesso nell’ufficio del procuratore, quali accuse formuleresti?

JJ: Quali dovrebbero essere? Michael non può tornare comunque.

I: Come famiglia rimanete uniti?

JJ: Assolutamente, perchè inizierà tutto da capo e sapere che Michael era in piena forma e molto emozionato per i suoi shows…Dovrebbe essere ancora qui.

—————-
Anche Randy Jackson, tramite il suo twitter, ha rilasciato una comunicazione, l’8 febbraio:
"Assisterò agli sviluppi di domani, ma non fraintendete, non mi darò pace fino a quando TUTTE le parti coinvolte non saranno rese alla giustizia.
Vedo i vostri commenti. Grazie per le vostre preghiere e parole gentili. Ringrazio, inoltre, tutti coloro che saranno presenti domani. Mio fratello ve ne sarebbe molto grato."

—————-
E questa è l’intervista che Joe Jackson ha rilasciato a Larry King:

LK: Cosa pensi dell’accusa Joe?

JJ: Non mi è piaciuta…Se la sono scampata troppo facilmente, molte delle cose che sono successe in retroscena non sono state illustrate.

LK: Cose di cui tu sei al corrente?

JJ: Quello che so è che voglio giustizia per mio figlio. Per me lui (Murray) è solo un capro espiatorio, credo ci siano altre persone coinvolte in tutta questa faccenda, penso che quando verrà interrogato, dirà tutto quello che sa e ne uscirà pulito.

LK: Vorresti che lo accusassero di omicidio (premeditato)?

JJ: Voglio giustizia e la otterrei se venisse accusato di omicidio premeditato.

LK: Dunque concordi con Jermaine che l’accusa non è stata sufficiente?

JJ: Siamo tutti d’accordo che non è stato abbastanza, anche i fans di tutto il mondo concordano…Credimi non è stato sufficiente.

LK: (rivolgendosi all’avv. Brian Oxman) Per omicidio colposo s’intende che Murray non fosse intenzionato ad ucciderlo, credi che questa fosse l’unica accusa possibile da formulare?

BO: No, Larry, queste accuse mi hanno spezzato il cuore proprio come a tutti i membri della famiglia, perchè qui si tratta di aver messo sconsideratamente in pericolo una vita umana. Questo medico ha somministrato questo tipo di farmaco come se si trattasse di una specie di sedativo, quando invece è una sorta di anestesia, è pericoloso somministrarlo all’infuori di un ospedale, senza le attrezzature necessarie per la rianimazione, il monitoraggio del battito cardiaco, del polso, del livello di ossigenazione. Mi dispiace, come genitore non permetterei a mio figlio che gli venisse somministrata una cosa simile e mi trovo seduto qui vicino a Joe Jackson… Mi dispiace, ma questo è ciò che suo figlio ha ricevuto, è pericoloso, è qualcosa che implica premeditazione, dunque per me si tratta di omicidio di 2° grado.

LK: (Legge una dichiarazione di LaToya) "Michael è stato assassinato e malgrado sia morto per via del Dr. Murray, credo che Murray faccia parte di un piano ben più grande. Vi sono altri individui coinvolti, non avrò pace e continuerò a lottare fino a quando non verranno scovati i veri colpevoli e giustizia sarà fatta". Joe, sai a chi si riferisce tua figlia?

JJ: Credo si riferisca a persone che sono dietro a tutto questo, non solo a Murray…

LK: Quali persone?

JJ: Tutte quelle persone che erano coinvolte con Michael, non conosco tutti i nomi ma di certo si tratta di una lunga lista. Se fosse stato interrogato sufficientemente, avrebbero scoperto tutto dal Dr. Murray.

LK: Perchè credi che altre persone siano coinvolte nella morte di tuo figlio?

JJ: Chi è che sta pagando il Dr. Murray? Mio figlio no, visto che non è qui. Chi sta pagando tutte queste altre persone coinvolte? Frank Dileo e tutti quest’ altri uomini, non sono delle brave persone per quanto ne so io. E il Dr. Tohmae è un altro che è in posseso di tutta la memorabilia di Michael, non riusciamo a trovarlo, cerchiamo quella roba perchè appartiene ai bambini.

LK: Joe, stai affermando che queste persone volevano che Michael morisse?

JJ: Fu proprio Michael a dirlo, lo disse a sua madre che sarebbe stato ucciso. Ha paura, (si corregge), aveva paura di fare tutti questi shows, di non riuscire a terminarli, perchè non poteva! Non puoi fare tutti quegli spettacoli, uno dietro l’altro, anche ai suoi bambini aveva detto che sarebbe stato ucciso.

LK: Conoscevi il dottore?

JJ: No.

LK: Brian, deriveranno nuove cause legali da questo?

BO: Assolutamente, Larry. Ne sono abbastanza sicuro. C’è la responsabilità di questo medico che somministrava questo farmaco quotidianamente e ciò di cui sta parlando LaToya, abbiamo parlato tanto di questo, è che tutte le persone che circondavano Michael erano consapevoli del pericolo che stesse correndo. L’ho avvisati del pericolo, l’ho visto, ho loro detto: "Guardate gente, quest’uomo morirà a causa della somministrazione di questi farmaci!". Per quanto concerne la famiglia, LaToya fu messa da parte, Mr. Jackson fu messo da parte, a tutti i membri di questa famiglia fu detto che avevano la situazione sotto controllo. Nossignore! Non ce l’avevano sotto controllo. E’ stato irresponsabile!

LK: Credi che hanno cercato di fargli del male?

BO: Credo avessero intenzione di prendere una superstar, una megastar e farle fare ciò che volevano e uno dei modi per ottenere ciò era dargli tutti i farmaci che chiedeva. Una cosa che non dovremmo fare in questa società è dire alle persone dipendenti da farmaci: "Ecco, prendi tutto ciò che vuoi!" E’ sconsiderato, pericoloso e francamente, chiunque dica ad un farmaco-dipendente: "Lascia che ti dia ciò che vuoi", causandone la morte, mi dispiace, ma andrebbe accusato di omicidio di 2° grado.

—————–
Sempre la settimana scorsa, è stato rilasciato anche il documento dell’autopsia (http://tmz.vo.llnwd.net/o28/newsdesk/tmz_documents/0208_mj_case_report_wm.pdf) che stabilisce la buona salute di MJ e attribuisce la causa della morte al Propofol iniettato da "terzi" (nel senso che non se l’è autosomministrato MJ).

Come ben riassunto da AP (riportato qui: ):
"[MJ era] Un 50enne sano prima della sua morte per overdose. I suoi 61 Kg circa erano nella norma per la sua altezza. Il cuore era forte e non presentava segni d’insorgenza di placche. I reni e gran parte degli organi principali erano normali.
Allo stesso tempo, Jackson aveva problemi di salute: artrite nella parte inferiore della spina dorsale e in alcune dita e lieve presenza di placche nelle arterie delle gambe. Più serio era il problema polmonare, il documento infatti rivela che MJ avesse i polmoni cronicamente infiammati e di capacità ridotta, cosa che avrebbe potuto causargli affanno/fiato corto.
Comunque, la condizione polmonare non era tanto grave da poter contribuire o causargli la morte.
“Le sue condizioni generali di salute erano buone”, afferma il Dr. Zeev Kain, “i risultati sono nei limiti della norma”."

—————

  • Il 9 febbraio c’è stata l’udienza contro Murray.
  • Erano presenti Joe, Katherine, Jermaine, LaToya, Jackie e Rebbie.
  • Murray ha continuato a dichiararsi "non colpevole".
  • Ad ogni modo, l’ordine dei medici ha presentato una mozione per la revoca della licenza medica di Murray. Per questo, però ci vorranno delle settimane; e nonostante tutto, Murray pare potrebbe tornare ad esercitare la professione medica nel frattempo.
  • Il giudice ha incriminato Murray per omicidio colposo e ne ha disposto l’arresto.
  • E’ stata fissata una cauzione di 75’000$ (l’accusa aveva chiesto di fissarla a 300’000$), che è stata prontamente pagata da Murray dopo aver consegnato il passaporto.

Il processo inizierà il 5 aprile.

(traduzioni e news tratte da mjjforum.it)

Lascia un commento

WE ARE THE WORLD: 25 FOR HAITI

Ieri, alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi Invernali 2010 a Vancouver, è stato presentato il video della nuova versione di "We Are The World".
La nuova versione è stata realizzata per celebrare il 25° anniversario della canzone scritta e composta da Michael Jackson e Lionel Richie nel 1985.
Mentre nell’85 i ricavati furono devoluti all’Etiopia con il progetto "USA for Africa", i ricavati della versione del 2010 saranno destinati ad Haiti.
Il nuovo brano, quindi, è denominato "We Are The World: 25 for Haiti".

Per il progetto sono stati coinvolti oltre 76 artisti:

————–
Conductor ("direttori d’orchestra")

    * Quincy Jones & Lionel Richie

Solistsi (in ordine d’apparizione)

    * Justin Bieber
    * Nicole Scherzinger
    * Jennifer Hudson
    * Jennifer Nettles
    * Josh Groban
    * Tony Bennett
    * Mary J. Blige
    * Michael Jackson
    * Janet Jackson

    * Barbra Streisand
    * Miley Cyrus
    * Enrique Iglesias
    * Jamie Foxx
    * Wyclef Jean
    * Adam Levine
    * P!nk
    * BeBe Winans
    * Usher
    * Celine Dion
    * Fergie
    * Nick Jonas (of Jonas Brothers)
    * Toni Braxton
    * Mary Mary
    * Isaac Slade
    * Lil Wayne
    * Carlos Santana (solo with a guitar)
    * Akon
    * T-Pain
    * LL Cool J
    * Will.i.am
    * Snoop Dogg
    * Busta Rhymes
    * Swizz Beatz
    * Iyaz
    * Kanye West

Coro

    * Patti Austin
    * Kristian Bush
    * Zac Brown
    * Brandy Norwood
    * Melanie Fiona
    * Jimmy Jean-Louis
    * A. R. Rahman
    * Gladys Knight
    * Jordin Sparks
    * Rob Thomas
    * Musiq Soulchild
    * Randy Jackson
    * Taj Jackson
    * Taryll Jackson
    * TJ Jackson

    * Sean Garrett
    * Benji Madden
    * Joel Madden
    * Al Jardine
    * India.Arie
    * Brian Wilson
    * Julianne Hough
    * Keri Hilson
    * Tyrese Gibson
    * Robin Thicke
    * Joe Jonas
    * Kevin Jonas
    * Trey Songz
    * Jason Mraz
    * Harry Connick Jr.
    * Vince Vaughn
    * Ethan Bortnick
    * Katharine McPhee
    * Faith Evans
    * Kid Cudi
    * Bizzy Bone
    * Jeff Bridges
    * Raphael Saadiq
    * Mya
    * Ann Wilson
    * Nancy Wilson
    * Orianthi (also on guitar)
    * Anthony Hamilton
    * Brandy
——————-

VERSIONI VIDEO
Stando a quanto riportato da USA TODAY, ci dovrebbero essere due versioni del video girato da Paul Haggis, di cui una in 3D.
Il canale tv "ET" ipotizza che in un video possa essere proiettata l’immagine virtuale di Michael Jackson grazie alla presenza di un uomo completamente mascherato di verde durante le registrazioni, di modo che con la tecnica del "Chroma Key" sia possibile far comparire MJ al suo posto, insieme all’intero gruppo.

IL PRIMO VIDEO

Il video diffuso ieri alterna immagini della sessione di registrazione del 1 febbraio 2010 e immagini di Haiti con bambini che ballano.
Ci sono anche le immagini dell’85 di Michael Jackson, che certamente sarebbe stato coinvolto nel progetto (come dichiarato da Lionel Richie e Quincy Jones). In alcuni momenti, Michael Jackson viene affiancato a Janet Jackson che canta la parte originariamente del fratello.
Quincy Jones ha descritto così quel segmento nei giorni scorsi: "[Janet] farà la parte di Michael, quella centrale, la stessa parte che fece Michael. Rappresenterà Michael"; "Occuperà esattamente il suo posto originale. E ci sarà anche un’immagine di Janet lì con lui".

A proposito dell’assenza del Re del Pop, Lionel Richie si è espresso così:
"Nel rifare la canzone, l’unica persona di cui sentivo la mancanza in sala di registrazione, l’unica cosa che mi mancava davvero tanto era la presenza di Michael e sono sicuro che è stato lo stesso per Quincy. Quindi, fargli cantare di nuovo quella parte è stato semplicemente confortante, credo, per entrambi. Doveva essere lì".

Ecco il video:

Lascia un commento

Il 31 gennaio si è tenuta la cerimonia dei Grammys 2010.
Oltre all’omaggio a MJ, è anche stato assegnato uno Speciale Grammy alla Carriera al Re del Pop.
A ritirare il premio sono andati i figli di MJ, Prince e Paris, mentre Blanket non è salito sul palco (in precedenza si era annunciato che Blanket NON sarebbe salito sul palco, mentre poi si è detto che Blanket avrebbe rinunciato all’ultimo momento…).
Ricevuto il premio, ha preso la parola Prince che ha detto:
"Grazie!Siamo felici di essere qua e accettare questo premio per nostro padre, Michael Jackson.
Prima di tutto vogliamo ringraziare Dio, per averci protetto in questi mesi , e i nostri nonni per l’amore ed il sostegno.
Vorremmo anche ringraziare i fans, nostro padre vi ha amato davvero tanto perchè voi c’eravate sempre per lui.
Nostro padre era sempre preoccupato per il pianeta e l’umanità e tutto il suo lavoro e la sua dedizione ha aiutato le associazioni di beneficenza.
In tutte le sue canzoni il messaggio era semplice : AMORE.
Continueremo a portare avanti il suo messaggio e aiutare il mondo. Grazie. Ti amiamo Papà!"

Sebbene in un primo momento si era detto che Paris avesse preparato un lungo discorso, alla fine sembra che lei non avesse intenzione di parlare, ma la nonna Katherine l’avrebbe spronata a prendere la parola.
Paris ha dichiarato:
"Se papà fosse stato qua si sarebbe esibito quest’anno,l’anno scorso non ha potuto farlo. Grazie,ti amiamo papà!"

Le parole di Paris si riferiscono a ciò che era stato confermato da Ken Ehrlich in un’intervista ad Entertainment Weekly, in cui è stato rivelato che MJ aveva rinunciato  ad un’esibizione nel 2009, quando non era pronto, ma aveva garantito che ci sarebbe stato quest’anno, quando ormai ci sarebbe già stato il grande ritorno con i concerti di Londra.
Ecco l’intervista a Ken Ehrlich:

EW: Parlaci della tua decisione di omaggiare MJ.

KE: L’anno scorso, di questi tempi ricorreva il 25° Anniversario di Thriller e avevo intenzione di coinvolgere Justin Timberlake, Chris Brown e Ne-Yo in uno spettacolo che si sarebbe dovuto concludere con Michael. Volevo che inizialmente 2 o 3 di loro facessero finta di essere MJ e solo alla fine volevo che il vero MJ si rivelasse. Gli proposi l’idea, sicuro che lo avrei convinto a partecipare, ma lui disse: "Non sono pronto… sarò con te l’anno prossimo". Non era destino.

Mi recai all’ultime prove di Michael per TII per parlare di un altro progetto e casualmente lui stava guardando il film 3D per "Earth Song". Ebbi modo di vedere quanto significasse per lui. Mi disse che era tanto importante se non più importante di tutte le altre cose del concerto in quanto conteneva il messaggio di proteggere la Terra. Dopo aver fatto il memorial e pensando a cosa fare per i prossimi Grammy, ho ripensato a tutti i tributi che gli erano stati fatti negli altri shows. Ogni volta che ho lavorato con Michael lui diceva, "Kenny, facciamo qualcosa che nessuno ha mai fatto prima". Ebbene, questo è qualcosa che nessuno ha mai fatto prima, di sicuro mai in uno spettacolo di premaizioni. Sono uno all’antica, un po’ emotivo. Una parte di me mi dice che lui ci sta guardando dall’alto e sta pensando che stiamo facendo la cosa giusta.

EW: E’ previsto del canto e del ballo durante il filmato?

KE: Stando a come era stato programmato per il tour, dopo aver mostrato il filmato, sul palco usciva un bulldozer e Michael si esibiva nella canzone con i ballerini. Io invece ho deciso di far eseguire il pezzo da 5 persone che Michael apprezzava -Smokey Robinson, che è stato il suo padrino, Usher, che è stato il suo discepolo, insieme a Celine Dion, Carrie Underwood e Jennifer Hudson.Non volevo rifare una cosa simile a quella di Nathalie e Nat King Cole, ma sentirete lo stesso Michael cantare una parte della strofa seguito poi da uno degli altri artisti. Credo che il tributo avrà il potenziale di diventare una di quelle cose che la gente ricorderà a lungo. Ci sono 4 o 5 momenti dello show che non credo riuscirò a reggere emotivamente.

(traduzioni tratte da mjjforum.it)