Home

2 commenti

MICHAEL JACKSON MEMORIAL TRIBUTE


Marlon Jackson, fratello di Michael, ha annunciato che il 25 giugno 2010, esattamente per il primo anniversario della morte di Michael Jackson, a Roma si terrà il "Michael Jackson Memorial Tribute".
Roma, che fu la prima città europea ad ospitare il Re del Pop in un Tour mondiale (23 maggio 1988, Bad Tour), è stata scelta ora per quello che viene annunciato come uno dei tributi più importanti al mondo in onore di MJ.
All’evento parteciperà lo stesso Marlon Jackson, anche se è stato precisato che lui non si esibirà perché a suo avviso sarebbe fuori luogo. Oltre a lui, ci saranno anche altri artisti come Dionne Warwick, Kim Carnes, Lee John (leader degli Imagination), Alfred McCrary, ma anche il coreografo di "This Is It" Travis Pain (visto già in Italia al recente Festival di Sanremo 2010) con gran parte dei ballerini che avrebbero fatto parte dei concerti di Londra. Sembra che potrebbero aggiungersi anche altri artisti di maggior rilievo: due internazionali e uno italiano.

Ad ospitare l’evento sarà lo Stadio Olimpico, con una capienza di 65 mila spettatori.
Verso la Curva Sud sarà montato un palco di 40×35 metri con pedane girevoli, e sembra che verranno utilizzati effetti 3D e 4D, con scenografie presenti anche tra il pubblico, oltre a laser ed effetti scenici che richiamano fedelmente quelli visti nei video di MJ.
L’evento inizierà già nel tardo pomeriggio, con i DJ guidati da Coccoluto e Devjio and Dancers. Potrebbe esserci anche Kathryn Milofsky e il legale Brian Oxman che ricorderebbe Michael e racconterebbe gli sviluppi del processo per l’assassinio di MJ.
Lo spettacolo, poi, ripercorrerà la vita di Michael Jackson, dagli esordi alla sua morte.
Durante lo show, Marlon ritirerà al posto di Michael il "Legend Music Award", premio che viene assegnato ad artisti italiani o internazionali con 20 anni di carriera o con oltre 40 milioni di dischi venduti, ma che si sono anche distinti in campo umanitario.
Per quanto riguarda la partecipazione dei familiari di MJ, gli organizzatori (Piercarlo Borgogelli Ottaviani, Paolo Calvani per la Worldlive Entertainment, e Samantha Zolla per il “Legend Music Award”) hanno dichiarato: "L’invito è stato rivolto a tutti, ma fino a questo momento l’unico ad aver risposto positivamente è stato Marlon". Con altri familiari sarebbero ancora in corso le trattative.
Il ricavato dell’evento sarà devoluto alla Fondazione San Raffaele-Monte Tabor e all’Associazione Senegal Ambulatorio Thiemping.

Ad ogni modo, ecco alcune dichiarazioni rilasciate da Marlon alla breve video-conferenza stampa di ieri, al St Regis Grand Hotel di Roma:
Marlon: "Prima di tutto vorrei ringraziare gli organizzatori di questo evento che mi hanno invitato come ospite speciale. Inoltre, vorrei ringraziare i fans italiani per il sostegno che dimostrano nei confronti di Michael ed anche della nostra famiglia. E’ qualcosa che apprezziamo davvero."
Domanda: "Vorrei sapere, per Marlon e per la famiglia Jackson, che posto occuperà questo memorial nell’ambito dei tanti memorial che ci saranno in quella data, e che significato ha: perché proprio la città di Roma, insomma".
Risposta: "Prima di tutto, ogni memorial che si svolgerà in quella data sarà ugualmente importante. Vorrei ringraziare gli organizzatori del tributo che è stato organizzato a Roma perché mi hanno chiesto di venire a Roma, così avrò l’opportunità di avere un contatto reale con i fans italiani di Michael Jackson".

fonti: dietrolequinte.blogspot.it, larepubblica.it, tg, web, metro.

Lascia un commento

KORA AWARD 2010

Ieri 4 aprile, proprio nel giorno di Pasqua, ci sono stati i Kora Awards 2010, la cerimonia di premiazione musicale africana fondata nel 1994 e che, dopo 10 anni in cui si è svolta in SudAfrica, dopo essere stata ospitata in Nigeria, quest’anno è stata organizzata nel Burkina Faso dopo 4 anni in cui non si era tenuta.

I premi erano suddivisi in due macro-categorie:

  • Categoria non-regionale:

 – Miglior Artista o Gruppo Tradizionale
 – Miglior Artista o Gruppo Hip-Hop
 – Miglior Artista o Gruppo Ragga
 – Miglior Artista o Gruppo Reggae
 – Miglior Artista o Gruppo Spirituale
 – Miglior Video Clip Africano
 – Miglior Arrangiamento
 – Miglior Artista o Gruppo della Diaspora Afro-Americana (che vedeva candidati Alicia Keys, Rihanna, Akon, Lil Wayne e Dzany Mpiana)
 – Artista o Gruppo Più Promettente
 – Miglior Artista o Gruppo della Diaspora Caraibico-Europea (che vedeva candidati Acho, DJ Wilson, Edouard Sevele, La-Mc Malcriado, Bamboolaz e Antipalu)

  • Categoria regionale:

 – Miglior Artista o Gruppo dell’Africa del Sud
 – Miglior Artista o Gruppo dell’Africa dell’Est
 – Miglior Artista o Gruppo dell’Africa dell’Ovest
 – Miglior Artista o Gruppo dell’Africa Centrale

C’è stato anche il Premio per l’Artista del Continente, assegnato dopo una votazione popolare a cui si poteva partecipare tramite l’invio di un SMS. A vincere questo premio è stato il duo R&B nigeriano P.Square, a cui è andato anche il premio in denaro di un milione di dollari.
P.Square, che ha anche vinto il Premio per il Miglior Video, non era presente alla cerimonia, ma oggi, 5 aprile (Pasquetta) era atteso proprio nella città che ha ospitato la premiazione, Ouagadougou, dove era stato programmato un concerto gratuito.

Premi alla carriera sono stati assegnati a Cesaria Evora e Gabonais Pierre Akendengué, "per l’insieme delle loro opere".

Ad ogni modo, la manifestazione è stata aperta con un omaggio postumo a Michael Jackson, come era stato deciso in séguito alla sua morte il 25 giugno 2009.
Il tributo è consistito in un ballo nello stile del Re del Pop.

Fonti: koraawards.org, AFP, pressafrik, APS.