Il 24 luglio si è svolta la prima edizione del "Save The World Award", un premio assegnato a persone o organizzazioni dedite al "recupero del nostro mondo", come ha dichiarato il promotore dell’iniziativa Georg Kindel.
La cerimonia, tenutasi nella centrale nucleare di Zwentendorf, vicino Vienna, è stata all’insegna di Michael Jackon, a cui è stato assegnato un premio (postumo) per l’opera umanitaria che ha caratterizzato tutta la sua vita.
A ritirare il premio è stato il fratello di MJ, Jermaine, il quale ha dichiarato:
"Così come Michael è stato un grande nell’industria musicale, così è stato un altrettanto grande benefattore. Mio fratello era sempre ben consapevole di ciò che era importante, ovvero restituire quello che gli era stato dato dalla vita, per rendere il mondo un posto migliore". Ha ricordato poi, tra l’altro, come MJ abbia devoluto in beneficenza i profitti di tanti suoi concerti e di quanto sia stato scritto sul suo lavoro umanitario.
"Tocca ora a me e alla mia famiglia continuare l’opera di Michael, cioè di salvare il mondo", ha detto ancora Jermaine. "Il mondo ha perso un umanista magnifico", ed a riguardo ha dichiarato che personalmente è distrutto dal dolore.
L’evento, condotto dall’attrice americana Andie MacDowell, era caratterizzato dal motto "Heal the world".
A proposito di MJ, la presentatrice ha detto: "Sono sempre stata una fan di Michael. Da piccola le pareti della mia stanza erano letteralmente coperte dai posters dei Jacksons. Mi sento davvero onorata a presenziare questi awards".
Gottfired Helnwein, che ha creato un’installazione per l’evento ha detto: "Michael Jackson aiutava spesso e tanto, ma non ne parlava".
Tra gli altri premiati, Carl Lewis, per la sua fondazione caritativa per bambini, Vandana Shiva, attivista indiana premiata per la sua lotta per i diritti delle donne e della natura, l’ex dottore austriaco Karl Heinz Bohm, per le iniziative caritative in Europa.
Carl Lewis a proposito di MJ ha dichiarato "Jackson ha fatto davvero tanto per i bambini. Verrà ricordato per sempre".
Nonostante la pioggia battente, circa 2500 persone hanno seguìto la cerimonia, con intermezzi musicali di Pointer Sisters, Coro Gospel, e Jermaine Jackson che ha cantato "Smile". "Michael ha regalato un sorriso a miliardi di persone con le sue canzoni e ora sorride a noi", ha detto in chiusura Jermaine.
Infine, tutti insieme hanno intonato la canzone-inno di MJ "We are the world".

==================================================
==================================================
P.S.: è già passato un mese dalla morte di Michael Jackson.
==================================================
==================================================

Annunci