Home

La Rowe approva l’affidamento congiunto tra Katherine e TJ

Lascia un commento

Piccolo aggiornamento sulla questione dell’affidamento dei figli di MJ.
Visti gli avvenimenti degli ultimi tempi nella famiglia Jackson, anche la madre naturale di Prince e Paris si è interessata alla situazione dei suoi figli.
Presso la Corte Superiore della contea di Los Angeles, Debbie Rowe ha depositato dei documenti con cui approva l’affidamento congiunto tra Katherine e TJ, il 34enne terzogenito di Tito.
In questi documenti, però, si afferma: “Se l’accordo raggiunto da TJ Jackson e Katherine Jackson diventa insostenibile, instabile, insicuro o in qualsiasi modo contrario agli interessi dei bambini, la signora Rowe chiederà l’intervento del tribunale”.
Dopo l’affidamento congiunto, che è stato stabilito mentre Katherine era scomparsa in Arizona, il giudice ha deciso che la Rowe dovrà essere informata nel caso in cui venissero apportate modifiche all’accordo per la tutela dei 3 ragazzi.

La Sony acquista il catalogo Emi

Lascia un commento

Per 2,2 miliardi di dollari la Sony ha acquistato il catalogo Emi, i diritti musicali di canzoni tra cui ci sono anche quelle del giovane MJ ai tempi della Motown.
Il catalogo Emi, quindi, sarebbe stato unito al famoso Catalogo Sony/ATV (valutato intorno ai 5 miliardi di dollari nel 2005), posseduto anche dall'Estate di MJ al 50%.
L'acquisto sarebbe avvenuto venerdì 11.

Brevi dal mondo jacksoniano

Lascia un commento

GRAMMYs

La canzone dei Jackson 5 "I'll be there" sarà inclusa nella Hall of Fame nei prossimi Grammy 2011.

NEVERLAND

Neverland è stata ristrutturata dalla Colony Capital (co-proprietaria dal 2009) e potrebbe ospitare una qualche festa natalizia non meglio specificata.

ALBUM DI INEDITI

E' uscito nei negozi l'album "MICHAEL", attribuito a Michael Jackson.
Fa un certo effetto ascoltare "(I like) the way you love me" diffusa dalle casse del negozio romano Ricordi (questa era una delle canzoni che solo i fans avevano ascoltato).
Putroppo, la diffusione di queste canzoni non restituisce un buon effetto…
Riguardo all'album, infatti, continuano le dichiarazioni poco lusinghiere e poco invoglianti sul conto di questo prodotto commerciale che, a quanto pare, contiene la canzoni di altri cantanti (forse anche Jason Malachi in alcuni casi) e in altri casi (come sembra aver ammesso Teddy Riley) la voce di MJ sarebbe stata quantomeno ritoccata e snaturata per adattarla alla musica realizzata apposta da altri per l'album postumo. Se anche MJ avesse scritto e cantato certe strofe, la melodia pensata da MJ sarebbe stata diversa da quella inserita e costruita forzatamente da altri nell'album "MICHAEL".
L'album "MICHAEL, quindi, non sarebbe davvero del Re del Pop.

Dichiarazioni riguardo le canzoni dell'album "Michael"

Lascia un commento

Continuano i dubbi che si sono riaccesi con la pubblicazione della Sony del nuovo album "Michael", attribuito a Michael Jackson.
Ecco uno dei video che trattano anche quest'argomento:

 

Randy Jackson

Ed ecco invece quali sono le dichiarazioni rilasciate da Randy Jackson sul suo Twitter e tradotte da MJJForum.it.
———-
«Ciao a tutti, vorrei precisare che il mio computer non è stato hackerato, sono proprio io. Vorrei dedicare del tempo a cercare di rispondere al maggior numero possibile di domande, sentitevi liberi di chiedere ciò che volete, non vi è nulla di troppo personale. Voglio che si sappia la verità.

D: Cosa pensi dell'intervista di Oprah?

R: Non ho visto l'intervista, sono sicuro che tutti hanno visto lo show che ha tenuto con i miei genitori. Come ho già detto prima, non è una coincidenza. Suppongo, che nella mente di Oprah mio fratello sia ancora sotto processo, malgrado non sia più quì, che possa riposare in pace. Non sorprendetevi se lo show di Oprah con i miei genitori verrà ritrasmesso durante il processo contro l'AEG. Come ho già detto, non sarebbe una coincidenza.

D: Cosa pensi del nuovo album?

R: Per poter rispondere correttamente alla tua domanda, devo raccontarti la storia dietro al progetto.

Io e mio nipote siamo stati i primi ad asserire che in alcune tracce non si trattava della sua voce. Fatemi fare un passo in dietro affinchè possa dire qualcosa di cui voi ed il pubblico non siete a conoscenza. La famiglia e gli esecutori dell'Estate, Branca e McClain, non sono sulla stessa lunghezza d'onda. Non la vediamo allo stesso modo. Divenni sospettoso dell'album, non appena appresi che dalla morte di mio fratello erano state coinvolte delle guardie armate. Che possa riposare in pace. John McClain puntualizzò che non erano ammessi membri della famiglia presso il suo studio dove si stava completando il progetto. Il mio primo pensiero fu, "Cosa stanno cercando di nascondere?" Teddy Riley fu coinvolto solo per mixare le canzoni ed insistette di cambiare studio. A questo punto mi ha contattato chiedendomi di raggiungerlo per ascoltare la musica di mio fratello, che possa riposare in pace.
Ascoltai la musica ed immediatamente dissi che non si trattava della sua voce. Ora McClain accusa la Sony, quand'invece ha ottenuto le tracce prima ancora che venissero presentate alla Sony. Ma credo che adesso tutti sappiano che non si tratta di lui (Michael). La Sony ha 250mila motivi per convincere il pubblico dell'autenticità della sua voce, se capite cosa intendo dire. In realtà, mi ha disgustato venire a conoscenza dell'accordo Sony. Come l'AEG, hanno stipulato accordi con l'Estate ancor prima che riuscissi a seppellire mio fratello. Che riposi in pace. Invitai McClain al funerale, ironicamente, non si presentò. Nessuno degli esecutori si presentò per porgere le proprie condoglianze. Forse erano troppo indaffarati a siglare accordi.
Mi dispiace, ci sto impiegando troppo tempo, mi commuovo. Okay, dopo che quest'accordo con la Sony fu stipulato, McClain si mise a lavoro cercando di assemblare il primo album. Telefonò ovunque in cerca di musica con sopra la voce di mio fratello. Da quel che ho sentito dire, non gli importava della qualità o di quanto fosse completa la parte cantata. Trovo questa cosa molto interessante. Perchè mai la Sony dovrebbe firmare un accordo per 10 album nel giro di 7 anni e McClain non dovrebbe essere in grado di trovare materiale a sufficienza per un album? Mi piacerebbe sapere cos'hanno fatto ascoltare alla Sony o se alla Sony gliene importava qualcosa. Se non hanno nemmeno abbastanza materiale per un album come sperano di realizzarne 10?
Passando ad un altro argomento, la lettera pubblicata dall'Estate. Sono stato informato da qualcuno che era presente a quel meeting nello studio. Le cose non sono andate come menzionate nella lettera. Dovete capire, la Sony è una casa (discografica) molto potente in questo settore. E per quanto concerne gli autenticatori della voce, questi lavorano dietro pagamento. Ed io non ero lì quando hanno effettuato le loro analisi. Non so cos'hanno sentito, di sicuro non quello che ho sentito io.
Come ho detto, la Sony e gli esecutori hanno 250mila motivi per influenzare il pubblico. In alcune canzoni è lui, in altre no. Ci scommetterei la vita. So che potrei risultare duro, ma per come la so io, è la verità. Ma quel che è ancora peggio dell'essere duri è che mio fratello non è più quì e tutte queste persone sono più interessate a guadagnare dalla sua morte. Non gliene può fregare di meno del perchè e di come è morto, o forse già lo sanno.
Non posso dirvi cosa fare ma posso dirvi ciò che penso mio fratello avrebbe voluto. Domande riguardo ad un complotto, se comprare o meno l'album, tante domande. In chiusura, lasciatemi dire questo riguardo a tutto. Questa storia non è finita, gli eventi sono ancora in corso. Dalla morte di mio fratello, è stato ricavato più di un miliardo di dollari. Vorrei che il suo lascito venisse rispettato come se fosse ancora qui. M'infastidisce che non riescano a siglare gli accordi abbastanza velocemente. Mio fratello era un perfezionista, mentre loro non prestano alcuna attenzione alla qualità.
Siamo una famiglia. Una famiglia famosa, ma pur sempre una famiglia che ha perso uno dei suoi membri. Mi mancherà la sua risata. Mi mancheranno i suoi sciocchi scherzi. Mi mancano finanche le nostre discussioni. Più di ogni altra cosa voglio che sappiate che vi ha amati tutti. Nutriva un grande amore per tutta l'umanità.»
———-

Akon

Anche Akon si è espresso a riguardo delle canzoni incomplete, dichiarando:
«Io e Michael abbiamo lavorato su un sacco d'idee prima che morisse. In realtà,"Hold My Hand" è stato uno dei singoli ad essere interamente completato; il resto delle canzoni sono incomplete. Sono solo idee, concetti, armonie e cose del genere che il mondo probabilmente non vedrà mai perchè non vorrei pubblicarle incomplete. In fin dei conti so che se non sono state del tutto ultimate, non credo che avrebbe voluto pubblicarle in questo modo. La maggiorparte delle idee alle quali abbiamo lavorato erano internazionali, mondiali. Volevamo che tutti potessero relazionarvisi. Era sempre una sfida, ma riuscimmo a trovare delle idee che riuscivano a soddisfare questa prerogativa. Semplicemente, non siamo mai riusciti a finire le canzoni, ma "Hold My Hand" n'è stato un primo esempio.»

Ci sarebbe da obiettare che nel 2008, con MJ ancora in vita, fu messa in circolazione la versione che effettivamente era stata completata. L'unico problema è che la versione inserita nell'album "Michael" ora nel 2010 differisce da quella del 2008.
Come gli sembra giusto non pubblicare materiale incompleto (ritoccato o no), non gli sembrerebbe giusto anche non ritoccare canzoni che MJ aveva ritenuto completate?

Quincy Jones

Da segnalare, inoltre, l'intervista di Roger Friedman a Quincy Jones, in cui anche il produttore discografico dichiara di avere dei dubbi sulle canzoni presenti sull'album "Michael".
Eccone un resoconto tratto da MJJForum.it.
———-
All'inizio del fimato Friedman chiede a Quincy un suo parere su "Breaking News" e malgrado il giornalista dica di essere convinto dell'autenticità del pezzo, Jones si dice scettico. Afferma, "Potrebbe essere lui, non lo so…" Conferma di essere stato già contattato per un parere ma dice di non esser ben riuscito ad identificare la voce per via delle troppe tracce vocali presenti sul pezzo.

Poi a proposito dei Jackson, il produttore dichiara: "La famiglia non ha idea di quello che facevamo in studio…"
E quando RF gli dice: "Eppure suo padre (Joe) afferma di essere stato presente ad ogni singola sessione di registrazione…" QJ risponde: "E' un bugiardo! Nessuno della famiglia mi ha mai ringraziato, mai una volta!" RF: "E Michael?" QJ: "Certo! Michael sa come sono andate le cose…"

Jones continua a parlare della produzione degli album che ha realizzato con MJ e rivela che inizialmente la casa discografica non lo voleva come produttore per via del suo stile "troppo jazz". Aggiunge che MJ era un grande cantautore e porta come esempio "Don't Stop 'Til you Get Enough". Prosegue elencando i criteri da lui adottati per produrre un album di successo.

(Riguardo a "Wanna Be Startin' Something") Friedman gli chiede: "Sei stato tu a volergli dare quell'impronta africana?"
Quincy risponde: "No, fu Michael!"
———-

Album di inediti "Michael" a dicembre

Lascia un commento

Album di inediti "Michael"

La Sony Music il 4 novembre ha pubblicato la notizia con cui si comunica ufficialmente la data di uscita del tanto annunciato album di inediti del Re del Pop.
Invece che a novembre, l'uscita è stata posticipata al 14 dicembre 2010.
L'album, intitolato "Michael" contiene una serie di inediti, tra cui "Breaking news", diffusa in anteprima sul sito www.michaeljackson.com, e che pare sia stata composta nel 2007 nel New Jersey e sia stata "completata" di recente. Il fatto che sia stata ritoccata da altri lascia molto perplessi…
Anche le altre canzoni sono registrazioni vocali di MJ ritoccate e riadattate da altri.
Mark Ronson ha rivelato di aver lavorato sulla traccia di "Lovely Way", dichiarando anche: <<Era senza dubbio lui che cantava. Mi è stata data una traccia vocale sulla quale lavorare, ma non ho mai incontrato Michael di persona. La canzone ricorda un po' "Goodbye Yellow Brick Road" di Elton John e "Imagine" di John Lennon>>
Rodney Jerkins
ha dichiarato di non aver lavorato all'album.
In copertina, un'immagine creata nel 2009 da Kadir Nelson: si tratta di un dipinto composto dalle immagini più famose e caratteristiche di Michael Jackson, da "Thriller" a "Captain EO", in un enorme collage con al centro l'immagine di Michael con la corona. In parte ricorda, almeno vagamente, la copertina di "Dangerous", come conformazione. Più che altro, non essendo un'opera approvata da MJ, fa pensare ad un'accozzaglia di "copia/incolla" buttati nel mucchio per fare scena.

Per quanto riguarda le canzoni presenti nell'album, c'è un'interessante articolo, riassunto su mjjforum.it, dove si parla del lavoro fatto da altri su tracce incomplete a cui MJ avrebbe dovuto lavorare durante il "This Is It Tour" a Londra. Vari fans hanno espresso l'idea che forse sarebbe stato meglio pubblicare le tracce originali, seppure incomplete, realizzate davvero da Michael. Senza ritocchi. E che quindi le canzoni presenti sul cd non possono essere considerate realmente di MJ, anche se la voce fosse davvero sua, come si è cercato di appurare (ma non è sicuro).
Ecco il riassunto dell'articolo:
———-
Secondo Vogel vi sarebbero almeno 100 canzoni inedite di MJ che non sono state selezionate per gli album da lui precedentemente pubblicati. E' qui che inizia a parlare del singolo "Breaking News" e delle controversie che lo circondano. Conferma che Jackson ha registrato diversi pezzi nel 2007 con i fratelli Cascio ed un certo James Porte, alias Bobby Ewing. Rivela che l'album "Michael" comprenderà 3 canzoni derivanti da quella sessione, ovvero"Breaking News," "Keep Your Head Up" e "Monster" di cui MJ sarebbe co-autore.
Secondo i Cascio ed altri testimoni, Jackson avrebbe più volte espresso il suo entusiasmo per le tracce ed il suo manager Frank Dileo rivela che MJ aveva ordinato di far inviare a Londra le attrezzature necessarie per la registrazione affinchè potesse portare a termine la sua nuova musica durante i concerti londinesi previsti all'O2 Arena.
L'autore attribuisce le stranezze della performance vocale della popstar in BN al mancato esercizio con il vocal coach Seth Riggs, all'assenza di Bruce Swedien e ad una tecnologia di secondo livello presente nello studio in cui il demo è stato registrato. In realtà, il brano sarebbe un demo-guida supportato dall voce di James Porte prodotto, 4 anni più tardi, da Teddy Riley. Quella stessa voce equivoca di MJ avrebbe poi portato gli esecutori testamentari del patrimonio di MJ ad incaricare l'avvocato Howard Weitzman di condurre un'indagine per verificare l'autenticità della parte cantata del pezzo. L'Estate avrebbe, dunque coinvolto nelle indagini ben 4 tecnici principali di MJ, 3 produttori, tra cui T. Riley, ed uno dei musicisti che ha collaborato con il cantante nel corso degli anni ed ha contribuito alla realizzazione delle tracce dei Cascio. Quest'ultimi, dopo aver ascoltato una versione a cappella del brano, avrebbero tutti confermato che a cantare il singolo sarebbe proprio MJ. Sarebbero giunti alla stessa conclusione anche due dei più famosi musicologi al mondo ingaggiati rispettivamente da Weitzman e la Sony Music.
E' stato inoltre verificato che la voce presente sul brano non appartiene al famoso imitatore di MJ, Jason Malachi.
"Breaking News," "Monster," "Hold My Hand" ed il resto delle tracce contenute in "Michael", come del resto tutte le produzioni postume, sono simili al documentario "This Is It", ovvero sono frammenti di una visione incompleta. Non sono i pezzi brillanti e perfetti che i fans di MJ sono abituati ad ascoltare, ma rappresentano pur sempre il Re del Pop.
———-

Resta comunque qualche dubbio: ma si può considerare questo disco "di Michael Jackson"?
E si possono dare soldi ai responsabili che ci hanno portato a tutto questo?

Sospetti sull'album postumo di inediti

Lascia un commento

Pubblicazioni

Stando alle dichiarazioni di Friedman, ci sarebbero dei problemi per la pubblicazione dell'album di inediti previsto per novembre 2010 (data non pervenuta).
L'album sarebbe co-prodotto anche da Mark Ronson e Humberto Gatica, mentre vi starebbero collaborando anche Teddy Riley, il compositore Benjamin Wright, Rodney Jerkins, addirittura John McClain (co-esecutore testamentario che starebbe lavorando ad alcune tracce cinsieme a Jackie Jackson), Akon (impegnato su un paio di tracce, oltre al fatto che nell'album potrebbe essere inserito il singolo "Hold my hand" del 2008).
Secondo Friedman, però, ci sarebbero problemi nella scelta dei brani finali da inserire nell'album (si dice saranno una decina, sebbene ne abbiano svariate decine a disposizione).
Altri problemi sarebbero sorti per la copertina, su cui sembra fosse stata ipotizzata la presenza di un disegno stile Sgt Pepper dei Beatles, con immagini/disegni dei personaggi ammirati da MJ (Martin Luther King, per esempio), ma anche persone con cui è stato a contatto (e tra questi pare spiccasse il disegno dello stesso McClain…). Tale scelta sarebbe stata scartata…
Infine, l'ultima polemica è sorta con la notizia di sospetti che la voce di MJ nelle canzoni che verranno pubblicate possa essere un falso.
Ora che non c'è MJ, non c'è più nessuna garanzia su ciò che verrà pubblicato…

———
E' stata diffusa anche una notizia secondo cui il singolo di Janet Jackson "Make me", registrato un anno fa e messo online da Janet, sarebbe dovuto essere un duetto tra Janet e Michael.
———

A proposito di pubblicazioni, la Sony il 22 novembre farà uscire un cofanetto, "Michael Jackson's Vision", con 3 DVD contenenti tutti i video musicali di MJ.
Visto che sono già tutti conosciuti, per invogliare all'acquisto del cofanetto, la Sony ha inserito anche il famoso video di "One more chance", il video che MJ stava girando nel 2003 (quando gli vennero mosse le nuove accuse infondate di pedofilia), e che la Sony non pubblicò più.
Alla fine, ora che MJ non c'è più, ecco che rispunta fuori il video…

Comunque, ecco come saranno organizzati i tre DVD del cofanetto:

DISC 1
Don’t Stop ’Til You Get Enough
Rock With You
She’s Out Of My Life *
Billie Jean
Beat It
Thriller
Bad
The Way You Make Me Feel
Man In The Mirror
Dirty Diana
Smooth Criminal
Another Part Of Me
Speed Demon
Come Together
Leave Me Alone
Liberian Girl

DISC 2
Black Or White
Remember The Time
In The Closet
Jam
Heal The World
Give In To Me
Who Is It
Will You Be There
Gone Too Soon
Scream
Childhood
You Are Not Alone
Earth Song
They Don’t Care About Us
Stranger In Moscow
Blood On The dance Floor
Ghosts *
You Rock My World *
Cry*

BONUS DISC
Blame It On The Boogie (The Jacksons)*
Enjoy Yourself (The Jacksons)*
Can You Feel It (The Jacksons)*
Say Say Say (Paul McCartney & Michael Jackson)
They Don’t Care About Us (Prison Version)*
Why (3T featuring Michael Jackson)*
One More Chance *

MICHAEL JACKSON AUDITORIUM

Lascia un commento

MICHAEL JACKSON AUDITORIUM

Grazie ad una petizione online, con cui sono state raccolte in poco tempo oltre 2000 firme, è stato scoperto nuovamente il nome di MJ sull'insegna dell'auditorium della Scuola Elementare Gardner Street di Hollywood.
L'auditorium era stato dedicato a MJ ai tempi della Bad Era, 11 ottobre 1989, non solo per la sua carriera ma anche in onore alla Persona Michael Jackson (come si può sentire dal discorso d'inaugurazione sul sito dei promotori della campagna) ed era stato coperto nel 2003 in seguito alle accuse di pedofilia (che portarono MJ al famoso processo del 2005 con cui si appurò la completa innocenza di MJ da tutti i capi d'accusa rivoltigli in quegli anni).
Ramon C. Cortines, rappresentate del distretto scolastico di Los Angeles, ha ordinato di risvelare il nome di MJ «in segno di riconoscenza dell'eredità musicale e del contributo dato da MJ alla cultura moderna».
Anche Katherine Jackson, tramite il profilo facebook di Taj Jackson, si è espressa a riguardo, dichiarando: «Dopo una serie di sentite conversazioni tra me, mio nipote Taj, l'amica di famiglia Jodi Gomes e il LAUSD, sono lieta di annunciare che la scuola porterà ancora una volta con orgoglio il nome di mio figio sul suo auditorium. Tutto questo  non poteva compiersi senza l'instancabile dedizione dei fans di mio figlio ed in modo particolare dei meravigliosi membri della "Uncover Michael Jackon's Name Campaign". Non vedo l'ora di rilasciare nei prossimi giorni una dichiarazione congiunta con la scuola e vi ringrazio di cuore. Michael ne sarebbe fiero».
Ecco la trascrizione del discorso d'inaugurazione con cui viene omaggiato il Re del Pop.
«In segno di rispetto e di amore per per te, non solo come performer, ma come buona persona ("fine human being"), ti consegnamo questo dono (targa d'oro)». Successivamente c'è il toccante discorso di MJ che viene coinvolto anche nel canto di "We are the world" con i bambini della scuola.
Adesso, finalmente, dopo 7 anni di oscuramento, è tornato alla luce il nome del Re del Pop. Ecco la foto ai tempi dell'inaugurazione, l'insegna "oscurata", e una foto attuale del nome nuovamente scoperto, pubblicate da TMZ.

Older Entries