Home

Amy Winehouse è morta

Lascia un commento

Abbiamo appreso con sconcerto che oggi è morta la cantante Amy Winehouse, icona musicale britannica.
Finita sotto il mirino di paparazzi e criminal-journalist, è andata in crisi varie volte (ultimamente aveva dovuto annullare le date del tour per motivi di salute), ed ora è morta a soli 27 anni. La causa sembra essere stata una overdose.
Ci stringiamo a familiari, amici e fans in questo doloroso momento.
R.I.P.

Annunci

Dichiarazioni dei fratelli di MJ

Lascia un commento

Alcuni giorni fa, Randy Jackson sul suo Twitter, ha parlato con i fans della morte di MJ e dei sospetti su Branca (uno degli amministratori del patrimonio di MJ) e sulla validità del testamento.
Ecco le sue dichiarazioni:

(Randy risponde ad alcune domande dei fans)

1a domanda: "Credi che Branca abbia qualcosa a che fare con la morte di tuo fratello come sostiene La Toya?"

Randy: "Credo che vi sia senza dubbi un complotto e al momento, non escludo niente e nessuno.
Chiunque ne trae profitto- e voglio specificare che non si tratta della sua famiglia, al contrario di quello che è il credo popolare- è sospetto ai miei occhi.
In particolarmodo mi avvilì la fretta degli esecutori nel siglare accordi ancor prima che potessi dare una degna sepoltura a mio fratello.
I primi prescelti furono la Sony e l'AEG…Solo pochi giorni dopo la sua morte. Per quanto cruento possa suonare, sembravano avvoltoi ad un banchetto maniacale."

2a domanda: "Ritieni che vi siano sostenitori di Branca strategicamente inseriti nelle comunità jacksoniane?"

Randy: "Sì"

3a domanda: "Se la famiglia era così preoccupata per la salute di Michael, allora perchè cercavate tutti di convincerlo ad esibirsi con voi al Texas Stadium?"

Randy: "Frank Dileo siglò l'accordo a nostra insaputa. Non avevamo la minima idea di quello che stava succedendo, è per questo che è stato denunciato."

4a domanda: "Randy, parlaci di Trent e Lowell Henry, sono molto vicini a tua madre! Sono molto preoccupata per certi "accordi".

Randy: "Bella domanda. Voglio essere molto chiaro riguardo a questa faccenda… Tutta la famiglia è preoccupata per Trent e Lowell Henry. Potrebbe trattarsi di egoistica ambizione. Ce ne stiamo occupando. Siamo molto preoccupati del loro coinvolgimento negli affari di nostra madre.

5a domanda: "In molti dubitano della legalità del testamento…"

Randy: "Questa è una bella domanda. Ci sono molte cose che non vanno con questo testamento. Da dove inizio????
Prima di tutto…So, che questa non è la disposizione che avrebbe voluto mio fratello. Il testamento è terribilmente pieno di difetti…Errori d'ortografia, discrepanze, ecc. L'unico motivo per cui questo testamento è andato avanti è stato perchè…mentre noi eravamo sotto shock ed addolorati, loro hanno fatto un buon lavoro nel bombardarci con i contratti, il film, il testamento ed innumerevoli documenti legali. Quando sì è tanto addolorati, è difficile dedicarsi agli affari. E cose di questa portata necessitano di speciale attenzione e mente lucida. Loro non ci hanno concesso questo tempo. Il testamento si è perso nella mischia. Il testamento era notevolmente importante, ma all'epoca, dare a mio fratello una degna sepoltura aveva la priorità. Fu tutto così intenso, siamo ancora sotto shock.
Non posso dire molto…Ma sappiate che non è finita."

—————————————————-

Adesso, è uscita fuori anche la notizia secondo cui una importante collezione di opere d'arte realizzate da MJ in persona e che erano custodite in un luogo segreto, sarebbero state svendute a meno di un decimo del loro valore (87,7 milioni di dollari invece che 900 milioni) dal dottor Thome Thome, forse senza esserne autorizzato. I legali di MJ starebbero tentando di recuperare tali opere e di appurare la legittimità della vendita.
Ecco cosa ha dichiarato Jermaine a riguardo:

"So che le news riguardanti la collezione d'arte di Michael vi preoccupano. Non mi esprimerò fino a quando non sapremo i FATTI, ma questo è quello che posso dire…
Michael ha trascorso molti anni a dipingere nell'hangar di un aeroporto con Brett Livingstone Strong. Non si è mai trattata di arte "perduta". Michael ha ritratto Martin Luther King e Charlie Chaplin svariate volte. Ultimamente, quest'arte era sotto la tutela e la custodia di Brett, non di mia Madre.
P.S.: Michael scelse personalmente di conservare quest'arte nell'hangar dalla metà degli anni '90.
Questi sono i fatti principali di cui sono a conoscenza, spero che anche altri non si esprimeranno al riguardo e non rilasceranno falsi commenti fino a quando non emergeranno altri fatti.
Michael scelse l'hangar per via del suo anonimato. Per quanto ne so, gran parte del lavoro di Michael consisteva in pezzi d'arredamento. Sono stato all'hangar solo una volta. Era l'unico posto segreto che il mondo non aveva scoperto, fino ad ora.
Ha sempre disegnato da piccolo, dal primo momento in cui arrivò ad Hollywood.
La vasta gamma dei talenti di Michael non è mai stata del tutto apprezzata. La sua arte rappresentava la sua modestia.
Fidatevi di me, tutto ciò che mia Madre possiede di Michael, lo custodisce gelosamente.
Non so niente del coinvolgimento di Tohme-Tohme. Ma ricordatevi che fu lui ad occuparsi di uno smantellamento non autorizzato di Neverland.*
Gran parte di quella collezione era sotto la tutela/ed in collaborazione con Brett. Fu una decisione di Michael quella di custodire la sua arte con lui. So che Michael era riconoscente nei confronti di Brett per tutto ciò che gli aveva insegnato. (Riferendosi alle opere d'arte) Credevo fossero nascoste fino ad oggi. L'accordo di Michael con Brett era molto privato."

Per tutte le info, se ne parla su mjjforum.it