Per oggi, secondo un primo comunicato, si sarebbe dovuta allestire la camera ardente a Neverland per consentire a tutti i fans che vi si fossero potuti recare di dare l’estremo saluto al Re del Pop.
Come già riportato in precedenza, ciò non si fa più. La famiglia Jackson ieri aveva comunicato che i programmi sono cambiati. Forse a causa del fatto che sono già passati 7 giorni dal decesso.
Ad ogni modo, si rende noto che verrà effettuato un funerale pubblico, pare il 7 luglio a Los Angeles.
Dopo una celebrazione in forma privata al Forest Lawn, verso le 10 di martedì ci dovrebbe essere quella pubblica, presso lo Staples Center. Si tratterebbe del palazzetto sportivo in cui giocano abitualmente i Los Angeles Lakers e in cui Michael Jackson ha effettuato le prove dei concerti fino anche all’ultima notte prima della sua morte.
Inoltre, la Colony Capital, co-proprietaria di Neverland, ha fatto sapere di non essere riuscita ad ottenere in tempo la licenza per poter fare seppellire Michael Jackson all’interno della Neverland Valley perché si tratta di una proprietà residenziale, quindi sarebbe necessaria un’esenzione speciale che non è stata ancora ottenuta.