Dopo il verdetto di innocenza di Michael Jackson, che fortunatamente è stato quello che speravo, vorrei ricordare alcuni giornalisti che dovrebbero chiedere scuse ufficiali ai telespettatori.

Durante lo svolgimento del processo, su E! (Entertainment Television) c’è stata la ricostruzione del processo, con aggiornamenti giornalieri replicati in tre orari diversi. Chi ha seguito questi aggiornamenti ha potuto vedere esperti americani (una delle 5 migliori avvocatesse degli USA, un avvocato che già aveva avuto a che fare con MJ) che davano pareri obbiettivi sullo svolgimento degli interrogatori. Dicevano onestamente se il testimone portava in vantaggio l’accusa o la difesa.

Nel resoconto settimanale, in onda il sabato e in replica la domenica, la trasmissione era condotta da persone italiane. La prima puntata c’è stata dopo tre settimane dall’inizio del processo, ed hanno mostrato solo gli interrogatori dell’accusa. In questo modo se uno spettatore si voleva fare un’idea e non aveva potuto seguire le puntate giornaliere, sicuramente l’impressione era di colpevolezza poiché non venivano mostrati i controinterrogatori in cui i testimoni si contraddicevano e in cui venivano messi in mostra gli interessi che essi avevano. Dopo qualche settimana poi, uno degli ospiti fissi, uno che caratterialmente poteva sembrare Sneddon dato il suo accanimento nei confronti di MJ, ha dichiarato che l’immagine che stava venendo fuori di Jackson era di un boss mafioso che incarica i suoi body guards di sequestrare una famiglia!!!

Era evidente insomma la loro posizione: accusare e distruggere l’immagine di MJ.

Molte cose negli Stati Uniti non funzionano, ma questa volta i commentatori in tv si sono dimostrati imparziali e sicuramente migliori di quelli italiani, in più la giuria ha preso la decisione giusta dichiarando innocente Jackson. Questa volta negli USA tutto ha funzionato alla perfezione, mentre in Italia si sono dimostrati incompetenti facendo una trasmissione solo alla ricerca di scandali e i gossip tipici di televisioni di serie B. Ora gli "esperti" dovrebbero scusarsi con i telespettatori dato che Jackson è risultato innocente. Ma non credo che faranno un gesto di onestà, dato il loro comportamento in questi tre mesi.

Annunci