Home

3 commenti

In questi ultimi giorni, la notizia che è circolata su forums e siti vari, fino a sfociare addirittura nei telegiornali in prima serata, riguardava l’infondata ipotesi che MJ stesse in fin di vita. Al tg hanno detto anche che si sarebbe trattato di una malattia genetica che si è manifestata solo adesso e che richiederebbe nientemeno che un trapianto di polmoni.
La notizia è nata dalle dichiarazioni di Ian Halperin, giornalista del New York Times, rilasciate al giornalista investigativo di Rolling Stone, Mike Parker, il quale sta scrivendo una biografia non ufficiale su MJ.

Come nei forum, anche qui sul blog sono state chieste informazioni, visto che la notizia si è diffusa in modo capillare. Sapendo che non aveva alcun fondamento, non ne avevo neanche parlato: i mass media vanno matti per falsi scoop per mettere in cattiva luce MJ, e solitamente non riporto tali notizie.
Tanto hanno fatto questi fanta-giornalisti, che Michael Jackson ha deciso di rilasciare un comunicato ufficiale, diffuso ieri, per smentire quelle calunnie.
Ecco il comunicato diffuso dal portavoce ufficiale, Dr. Tohme:

"Concerning this author’s allegations, we would hope in the future that legitimate media will not continue to be exploited by such an obvious attempt to promote this unauthorized ‘biography.’
The writer’s wild allegations concerning Mr. Jackson’s health are a total fabrication.
Mr. Jackson is in fine health, and finalizing negotiations with a major entertainment company & television network for both a world tour and a series of specials and appearances."

"Per quanto riguarda le recenti affermazioni, speriamo che in futuro i media non continueranno a sfruttare i tentativi di promuovere "biografie" non autorizzate…
Le fantasiose affermazioni degli scrittori che riguardano la salute del Signor Jackson sono totalmente false.
Il Signor Jackson è in buona salute, e sta terminando i negoziati con una compagnia di intrattenimento & network televisivo per un tour mondiale e una serie di speciali e apparizioni".

3 commenti

Attenzione fans! Un nuovo prodotto non ufficiale è stato messo in commercio, spacciato per ufficiale. Ma si tratta nuovamente di una truffa, un raggiro che si basa sull’affezione dei fans per Michael Jackson e per tutto ciò che è a lui connesso.
Mi riferisco al Calendario 2009, di cui si è cominciato a parlare già da qualche settimana.
Ecco, come potete vedere il calendario appare come un omaggio ai 25 anni di "Thriller", e viene spacciato per ufficiale. In realtà, però, sul retro è ben visibile chi è che l’ha realizzato: la ML Publishing, di cui ho già parlato qualche tempo fa.
Si tratta, ripeto, di una società che si spaccia per una società legata a MJ, ma in realtà non ha alcun legame. Oltretutto, non avendo più i diritti per pubblicare materiale inedito, le immagini pubblicate sui nuovi prodotti della ML Publishing sono ormai tutte immagini edite. La società di Stefan Muenstedt ha deciso di far fronte a questo "inconveniente" ritoccando le vecchie foto già edite, e tramite fotomontaggi, far finta di pubblicare materiale inedito che possa far interessare i fans.

Questo prodotto non fa altro che confermare tutto ciò che avevo già riportato nel mio precedente post. E’ evidente guardando il retro del calendario. Qui, infatti, oltre a mostrare che è la ML Publishing ad aver realizzato il calendario, vi è anche la pubblicità al libro "Thriller 25 – The Book", spacciato falsamente per ufficiale e che non è più stato distribuito nei negozi, e soprattutto sono visibili le foto utilizzate all’interno del calendario.

Chiunque può fare il confronto con le originali. Si tratta, dovrebbe essere evidente a tutti, di fotomontaggi. Ecco, vi metto delle foto originali poi ritoccate dalla ML Publishing. Potete confrontarle voi stessi. Tratte dal servizio fotografico dell’anno scorso.


Per quanto i fotomontaggi possano essere fatti bene, il prodotto non è ufficiale, raggira i fans e non porta alcun beneficio a Michael Jackson.

Comprare un prodotto del genere equivale ad essere complici di un crimine. Altro che "scaricare gratuitamente musica da internet", con cui non ci rimette nessuno. Comprare quel calendario è un finanziamento a falsari e truffatori.
Fans, meditate, informatevi, e fate attenzione a quello che comprate.

Lascia un commento

Nuove foto di MJ mascherato sono state pubblicate dal Daily Mail.
MJ è stato ritratto mentre si recava al negozio di antiquariato "Antique Store" di Los Angeles.
MJ indossa una mascherina nera sugli occhi (il Daily Mail ha dichiarato che indossa la maschera di Zorro… mah), mentre per il resto ha una tunica blu, un cappelllo nero con sotto un foulard nero, ed ai piedi ha delle semplici ciabatte marroni.
Certo, magari può apparire strana la cosa, ma i fans di MJ sono abituati a questo genere di trovate.
Il Daily Mail dice che MJ si era mascherato così per non farsi riconoscere, ma questa è una grandissima bugia: quando MJ si veste così è ovviamente intenzionato a farsi fotografare.
Ancora non è chiaro se il fotografo presente come al solito sul posto (stranamente sempre uno solo) sia avvertito direttamente da MJ, magari in séguito ad un accordo con concessione dell’esclusiva.
Non si è neanche capito ancora perché lo fa: si tratta di un modo per far continuare a parlare di sé e mantenere l’attenzione dei fans, è un modo per divertirsi o divertire fans o familiari, è una prova imposta da logge massoniche come succede solitamente nelle università americane o associazioni criminali come Scientology? Oppure, invece, si tratta di un suo modo per comunicare in modo codificato ai fans o comunque a chi riesce a comprendere il suo messaggio?
Se notate, infatti, nella fotografia si vede chiaramente che MJ ha in mano un CD.
Certo, il Daily Mail ha scritto che si tratta del DVD col documentario sulla famiglia fatto da Channel 4, "The Jacksons Are Coming", una specie di reality show con i fratelli di Michael. Forse così ha voluto fare pubblicità a questo documentario? O forse vuole confermare che la reunion dei suoi fratelli avverrà presto?
Mah, probabilmente la prima ipotesi è la più probabile. Insomma, per far pubblicità ai fratelli questo sistema è riuscito alla perfezione. Il CD è stata la cosa su cui lo sguardo dei fans si è soffermato subito.
MJ è un genio della comunicazione!
E lasciate perdere le malignità.

Lascia un commento

Michael Jackson mette all’asta gli oggetti del vecchio Neverland Ranch.
Esattamente. E’ stata programmata per il 21 aprile 2009 un’asta a cui si potrà partecipare anche online (come era successo un paio di anni fa, del resto, con altri suoi oggetti). Ad essere venduti saranno oltre 2000 oggetti che si trovano nella sua vecchia abitazione: a partire da un guanto bianco scintillante (di quelli usati nelle esibizioni per "Billie Jean"), ma saranno venduti anche oggetti d’arte decorativa, statue da giardino della collezione personale di MJ, giochi arcade e Disneyiani, senza contare dipinti e sculture collegati alla vita e alla carriera di Michael Jackson, fino ad arrivare anche al cancello del Ranch, a quanto pare.
Innanzitutto, ci saranno 7 giorni in cui la Julien’s Auctions terrà in mostra gli oggetti presso il 9900 Wilshire Boulevard, a fianco il Beverly Hilton Hotel, a partire dal Giovedì 14 Aprile e fino a Lunedì 20 Aprile 2009.
Dopodiché, martedì 21 Aprile si avranno 5 giorni di aste, fino a sabato 25 aprile.
Parte dei ricavati verrà devoluta in beneficenza alla MusiCares, una specie di Casa Discografica benefica che aiuta i musicisti bisognosi.
L’asta verrà anche trasmessa televisivamente su Auction Network.
C’è poi il sito della Julien’s Auctions, http://www.juliensauctions.com/, da cui è possibile anche acquistare il catalogo dell’asta per 100$, oppure per 500$ per i cataloghi autografati da MJ e numerati.
Pare che MJ abbia dichiarato alla ABC News: "Sto guardando al futuro per fare molte altre grandi cose. Penso che il meglio deve ancora arrivare, secondo il mio modesto parere".

2 commenti

In questo momento di calma, dopo la fine del processo con lo sceicco del Bahrein (il cui esito non è stato riportato dai quotidiani, anche quelli che si erano affrettati a dire che era iniziato il processo…), ne approfitto per rendere nota un’altra questione che è stata risolta nello stesso periodo del sopracitato processo.
Michael Jackson, infatti, dal 1993 ottenne un prestito dalla City National Bank della California, tutelandolo con l’ipoteca delle 1503 canzoni del catalogo MJIAC in suo possesso.
Ebbene, alla fine di novembre il Re del Pop ha restituito i 2,5 milioni di dollari che doveva, così ora è nuovamente l’unico proprietario del catalogo musicale MJIAC.
Anche questo fatto è passato inosservato, mentre i tabloid continuano a parlare di cattive condizioni economiche di MJ…
Free Your Mind

PS: il catalogo MJIAC non è il catalogo Sony/ATV, quello più famoso che contiene anche le canconi dei Beatles. Del cataloo Sony/ATV, ricordo che MJ ne detiene il 50%, grazie anche all’estinzione di ipotece e all’acquisizione di un 5% che era in possesso di un suo collaboratore, come ho scritto qualche tempo fa.