Home

1 commento

Ok, sembra che sia stato sistemato tutto.
Ieri, prima che MJ partisse per Londra, i suoi legali gli hanno comunicato che non era più necessaria la sua testimonianza perché il principe del Bahrein Al Khalifa ha rinunciato a proseguire il processo.
Sabato c’erano state già le prime testimonianze sfavorevoli al principe, soprattutto quella di Guy Holmes che ha confermato che MJ ha firmato soltanto una bozza di contratto, ma non il contratto definitivo, e oltretutto la 2 Seas Records non era stata ancora fondata, quindi la bozza di contratto riguardava una società inesistente.
Così, si è giunti ad un "accordo di principio", cioè il principe ha deciso di abbandonare il processo.
Tutto qui. Tutto risolto, senza pagamenti e senza neanche dover aspettare una sentenza. Le accuse si sono smontate da sole già alla prima settimana.

Annunci

Lascia un commento

Il processo procede bene, almeno stando alle notizie che giungono da Londra.
Ieri c’è stata la deposizione di Grace, la tata dei figli di MJ. Lei ha assicurato che MJ era stato invitato in Bahrein dal principe Al Khalifa, ma solo per riprendersi, senza mai dire che MJ avrebbe poi dovuto pagare il soggiorno offerto.
Pare che MJ ebbe un incontro col principe prima di lasciare il Bahrein, e comunque avrebbe anche scritto una lettera subito dopo in cui ribadisce che non poteva portare avanti i progetti solo abbozzati fino a quel momento.
Il secondo testimone ascoltato è Guy Holmes, quello che era stato spacciato come il nuovo manager di MJ nel 2006. Holmes ha detto che la 2 Seas Records non è mai esistita, anche se lui non lo comunicò a MJ.
Ha detto poi che MJ parlava dei progetti col principe, di cui si fidava, ma non fu mai stretto alcun accordo. La foto scattata nel 2006 non era per la firma del contratto, ma fu il principe a farla pubblicare facendo scrivere che era nata la 2 Seas Records.
Quindi, non c’è il contratto. E pare che nessuno abbia neanche una copia di una eventuale bozza di contratto…
Domani ci dovrebbe essere la testimonianza di Michael Jackson in persona.

Lascia un commento

La causa intentata dallo sceicco Abdulla contro MJ è stata affidata al giudice Nigel Sweeney.
La prossima udienza si terrà lunedì prossimo e sembra che Michael Jackson in persona potrebbe andare a testimoniare, nonostante inizialmente il suo legale, Robert Englehart, aveva tentato di ottenere il permesso di far testimoniare MJ solo tramite videoconferenza dagli Stati Uniti per le condizioni di salute che sembrava non gli permettessero di viaggiare, forse per una laringite o qualcosa del genere. Evidentemente si è ripreso o è in via di guarigione.

Ad ogni modo, pare che Michael Jackson non avesse firmato alcun contratto, ma sembra che nel 2006 avesse semplicemente parlato di una possibile collaborazione con la 2 Seas Records, compagnia discografica nascente dello sceicco. Poi però, il progetto non si è tramutato in contratto vero e proprio.

L’avvocato dello sceicco dice che il suo assistito si è sentito tradito "da quello che considerava un amico", e richiede i soldi che lui aveva dato a MJ. Ma anche quei soldi non facevano parte di nessun contratto, visto che MJ non aveva firmato niente, e rappresenterebbero solo una donazione spontanea dello sceicco: quindi possono essere considerati solo un "regalo", come sostiene MJ.
Lo sceicco, poi, afferma che aveva scritto una canzone per MJ e che proprio MJ la registrò nel tentativo di utilizzarla per rilanciare la sua carriera. Sembra che tale registrazione sia già stata fatta ascoltare in aula, o comunque è una delle prove apportate dall’accusa, ma MJ ha fatto sapere che le pretese dello sceicco sono fondate su "fraintendimenti, illazioni e abuso di potere".
Effettivamente, senza un contratto, anche se fosse stata davvero registrata una canzone da parte di Michael Jackson, difficilmente potrebbe essere considerata come prova credibile di un accordo inviolabile…
Vediamo come si evolve il caso.

Lascia un commento

Oggi è iniziato il processo tra Michael Jackson e il principe del Bahrein Abdulla bin Hamad al-Khalifa.
Lo sceicco ha accusato MJ di non aver rispettato gli accordi presi nel 2005, quando pare che MJ avesse firmato un accordo con la casa discografica di Abdulla, la 2 Seas Records, per produrre un nuovo album.
Lo sceicco dice inoltre di aver prestato somme di denaro per aiutarlo a salvare Neverland, visto MJ che era in crisi economica, a suo dire. Oltre ad avergli dato una Rolls Royce da 120 mila dollari.
Il tutto, Abdulla dice che era parte integrante dell’accordo sottoscritto da Michael Jackson.
Insomma, Abdulla chiede circa 7 milioni di dollari di risarcimento da Michael Jackson.
Michael Jackson, invece, stando alle notizie, avrebbe detto che i soldi erano dei regali fattigli dallo sceicco, e che quindi non facevano parte di nessun accordo.

Ad ogni modo, il processo è appena cominciato e pare sia l’ultimo ancora in piedi. All’udienza non erano presenti né Michael Jackson, né Abdulla.
Siccome il processo si tiene a Londra e Michael Jackson si trova negli Stati Uniti, i suoi legali pare abbiano fatto sapere che verrà richiesta la possibilità di farlo testimoniare in videoconferenza dagli Stati Uniti.

1 commento

La fonte era affidabile. Michael Jackson ha davvero venduto Neverland alla Sycamore Ranch LLC, si dice per una cifra intorno ai 35 milioni di dollari.
Ma non disperate. La Sycamore Ranch LLC, in realtà, è una società creata di recente proprio da Michael Jackson insieme alla Colony Capital Inc di Thomas Barrack Jr. con sede a Los Angeles. La Colony Capital è proprietaria di alberghi e casinò a Las Vegas, ed è la stessa società che rifinanziò l’ipoteca di Neverland
da circa 23 milioni di dollari, salvandola dalla messa all’asta qualche mese fa.
Quindi, Neverland da adesso è una proprietà controllata sia dalla Colony Capital Inc, sia ancora da Michael Jackson.
Sembra, però, che il ranch cambierà il nome, forse in Sycamore Valley Ranch, in modo da avere un cambiamento evidente che possa togliere possibili allusioni alle false accuse di pedofilia che vengono sempre associate con Neverland dai meno informati.
In futuro, vedremo se questa mossa è un segnale per una svolta nella vita di MJ, e se ha ancora dei progetti per la vecchia Neverland.

Intanto, sono stati diffusi due messaggi personali di Michael Jackson rivolti ai fans.
Eccoli:

10/11/2008
ImmagineI truly love all of you, I am recording tonight, for all of you
you are my true inspiration forever. I am living for you, and the children. Be alive, be free, feel consciousness subconscious, being God.
I love you, Michael and Family

Traduzione: Vi amo davvero tutti. Sto registrando stanotte, per tutti voi. Siete la mia vera ispirazione da sempre. Vivo per voi, e per i bambini. Siate vivi, siate liberi, che sentiate dentro di voi l’essenza divina.
Vi amo, Michael e Famiglia.

11/11/2008
ImmagineYou make me sooo happy, I can feel your energy through the walls. The sky is the limit higher consciousness always, working hard, as always, music, film, performance. Love you.

Traduzione: Mi rendete così felice, posso sentire la vostra energia attraverso i muri. Il cielo è sempre il limite consapevolmente più alto. Sto lavorando duro, come sempre, su musica, film e performance. Vi amo.
Michael Jackson.

Lascia un commento

Due notizie un pò rilevanti, anche se non è niente di confermato.
Sembra che chi gestisce la 02 Arena di Londra abbia dichiarato di dare piena disponibilità per collaborare nel caso Michael Jackson volesse fare dei concerti nel 2009. Cioè, è stata messa a disposizione la 02 Arena, ma non si parla di nessun accordo raggiunto. Mah, vedremo…

La seconda notizia riguarda ancora Neverland. Oggi si è cominciato a parlare di una possibile vendita del Ranch. Secondo una fonte che nei forum viene ritenuta abbastanza credibile (Applehead777), Neverland sarebbe stata venduta alla Sycamore Ranch LLC. Si dice che la divulgazione della notizia sui maggiori network internazionali dovrebbe avvenire entro le prossime 48 ore.
Vedremo anche questo…

Lascia un commento

Ebbene, si è tenuta ieri la cerimonia per l’assegnazione dei World Music Awards 2008, che vedeva tra le nomination per il Miglior Artista Pop Maschile anche Michael Jackson grazie agli incredibili risultati ottenuti con l’album celebrativo "Thriller 25".
Alla fine, il premio è stato assegnato a Kid Rock. Risultato che in molti avevano pronosticato.
Resta comunque il fatto che Michael Jackson sia riuscito ad ottenere una nomination per una riedizione di un album di 26 anni fa. Nomination ottenuta grazie alle enormi vendite di un album che non aveva visto neanche una grande promozione: video solitamente assenti dalle tv musicali, assenza di annunci e articoli prima dell’effettiva uscita dell’album nei negozi, non ci sono stati neanche eventuali spettacoli di Michael Jackson per favorire la promozione.
Nonostante tutto, l’album è stato per settimane ai vertici delle classifiche di tutto il mondo, e l’aver ottenuto anche la nomination è la dimostrazione che si tratta comunque di un album attuale che può competere con quelli degli artisti moderni.

Va bene, il premio non è arrivato. Sarà per un’altra volta…

Older Entries