Non mi sono dimenticato di avere un blog su Michael Jackson. Il problema è che sono rare le notizie davvero rilevanti.
La notizia più importante, sicuramente, è l’uscita del singolo "Hold my hand" di Akon. E’ rilevante perché si tratta di un duetto con Michael Jackson che permette finalmente di riascoltare la voce del Re del Pop, sempre stupenda. L’ultimo duetto risaliva praticamente al febbraio dell’anno scorso, con "No friend of mine" di Pras. Il singolo, ormai diffuso ovunque in internet, verrà poi pubblicato sull’album di Akon. L’unico problema, però, è che si tratta sempre di collaborazioni a canzoni che verranno pubblicate negli album di altri cantanti, e non nel nuovo album di MJ. Vista questa ulteriore dimostrazione dell’ottima voce che ancora possiede, si spera che questo singolo sia soltanto un’anticipazione di futuri singoli completamente di MJ da pubblicare nel suo nuovo album.

E’ di ieri, poi, la notizia che gli avvocati di MJ sono riusciti a far archiviare la causa civile che era stata mossa contro di lui un anno fa dalla Transitional Investors LLC per debiti insoluti, visto che la società possedeva il 9% del prestito dato a MJ dalla Bank of America, rifinanziato attraverso Fortress. Anche questo problema è stato risolto, quindi.

Nell’ultima settimana sono state rilasciate anche varie foto: alcune, scattate alla fine di uno spettacolo di Akon, mostrano MJ insieme ad una donna, forse una modella, ma non se ne sa niente.
Altre foto mostrano MJ (sempre imbacuccato e praticamente irriconoscibile) che, accompagnato dai figli, usciva da un negozio su una sedia a rotelle, e questo ha fatto scatenare i giornalisti, i quali hanno cominciato a descrivere condizioni precarie di salute, andando in netto contrasto con le altre foto diffuse in settimana.
A parte le foto, MJ è stato visto andare tranquillamente ad un cinema di Las Vegas il 14 luglio insieme ai suoi figli (non mascherati) per vedere "Wall-E", film della Pixar.
Evidentemente, quindi, se era davvero MJ sulla sedia a rotelle, al massimo poteva essere un’altra delle trovate per far parlare di sé, per divertirsi, e/o per dimostrare l’inaffidabilità dei giornalisti e la stupidità dei tabloids. A meno che, ovviamente, non si era davvero fatto male alla schiena o a un piede per provare qualche passo di danza. Ma, come succede ormai per qualunque cosa in questo periodo, nessun giornalista ha cercato di scoprire quello che era successo, ma ci si è limitati a commentare una foto (presa non si sa come) e a diffamare senza prove e spesso andando contro fatti appurati.

Infine, ci sono sempre le solite notizie non confermate su possibili spettacoli a Las Vegas, possibili future abitazioni, e cose del genere, che però sono sempre le solite storie, smentite in passato, ma che vengono ritirate fuori ogni volta.