Il 13 luglio è passato. Per ricordare questa data, mi rifaccio alle dichiarazioni che sono state fatte da chi era in stretto contatto con MJ.

Kenny Ortega sul suo blog ha dichiarato: "13 luglio, un giorno che NOI TUTTI sognavamo. Facciamone un giorno di celebrazione che onori MICHAEL e tutte le cose in cui credeva".
("JULY 13th, a day WE ALL SO looked forward to. Let’s make it A DAY of CELEBRATION that HONORS MICHAEL and all the great things he stood for!")

Orianthi, la chitarrista scelta per il This Is It, sul suo blog ha scritto: "Sono appena tornata da una lunga camminata. MJ avrebbe spaccato la O2 Arena oggi… Accendiamo la sua musica e celebriamo la sua eredità…" ("just got back from a long walk. MJ would have rocked the 02 today..let’s crank up his music and celebrate his legacy…xx")

Orianthi, ha rilasciato anche un paio di interviste, una il 10 e una il 13 luglio, in cui ha raccontato della collaborazione con MJ.
In una ha detto "Sono lieta di poter dire di aver avuto quella stupefacente, surreale opportunità". In un’altra aggiunge: "Non posso credere che dovevo suonare con lui, e non posso credere che se ne sia andato. Ancora non l’ho accettato". Sul fatto che il 13 sarebbe stato l’inizio ufficiale del This Is It, dice: "Sarebbe stato grandioso. Michael voleva davvero fare del suo meglio per quegli spettacoli".
Orianthi ha cantato "We are the world" durante il funerale di MJ il 7 luglio. A tal proposito, ha dichiarato "E’ stato un onore farlo. E’ stato bello rivedere tutta la troupe di nuovo, anche se avrei preferito fosse per circostanze diverse. Speravamo di suonare per i concerti, non per il suo funerale".
Dopo l’esibizione di Jennifer Hudson con "Will you be there", Orianthi confessa: "Ho iniziato a piangere. Per questo portavo gli occhiali da sole".
Infine, sul conto di MJ, anche lei
conferma: "Era davvero pronto per iniziare, era così eccitato e felice. Voleva farlo per i fans".
————–
("I can’t believe I got to play with him, and I can’t believe he’s gone. It hasn’t sunk in yet." That today would have been the official start of Jackson’s 50-date residency at London’s O2 Arena hasn’t escaped Ori. "It would have been so great, she says. "Michael really wanted to make those shows his personal best.")
(The Adelaide-born musician sang We Are the World during the service, said to have been seen by more than 31 million viewers in the US alone. "It was a real honour to do that," she said. During the two-hour tribute at Los Angeles’ Staples Centre on Wednesday, Panagaris, 24, joined Stevie Wonder, Mariah Carey and Usher. "It was great to see everybody again, just not in these circumstances," she said. "We thought we’d be playing the show, not his memorial." Panagaris, who sang a solo, said she cried after Jennifer Hudson’s rendition of Will You Be There. "I started bawling – that’s why I had the sunglasses on." "He was so ready to go – he was so excited and happy. He wanted to do it all for the fans," she said. Jackson chose Panagaris to play lead guitar after a choreographer said to audition. "I’m just glad I can say I had that amazing, surreal opportunity.")

Annunci