E’ prevista per il 20 luglio un’udienza presso la Corte Suprema di Los Angeles per decidere a chi verranno affidati i figli di Michael Jackson.
Nel testamento del 2002, MJ espresse la volontà che venissero affidati a sua madre Katherine Jackson.
Si è fatta avanti ancora una volta Debbie Rowe, ed ancora una volta utilizza i figli come ricatto per ottenere denaro. La Rowe ha infatti chiesto 4 milioni di dollari per rinunciare ad andare avanti nella causa per l’affidamento. I 4 milioni di dollari, nel caso si decidesse di piegarsi al ricatto, potrebbero pure essere prelevati dall’eredità che spetta ai tre bambini stessi…
Intanto, secondo una fonte vicina alla famiglia Jackson, i bambini starebbero passando molto tempo con Janet Jackson.
La fonte, non meglio precisata, avrebbe dichiarato: «Nelle ultime due settimane, Janet si è completamente dedicata a quei bambini. E’ stata la loro roccia. E’ chiara a tutti la volontà dei bambini di essere confortati dalla sua guida. Janet, non solo è intenzionata a crescere quei bambini, ma è anche l’unica parente realmente in grado di proteggerli. Janet conosce bene il valore di una vita privata e sa come tenere la sua vita personale fuori dalle news ed è esattamente ciò che vuole fare per quei bambini. Dice che Michael non avrebbe voluto altro per i suoi figli, facendo notare quanto suo fratello ha fatto per proteggerli»
.

Mark Lester, il padrino di Blanket, ha dichiarato: "I ragazzi sembrano affrontare abbastanza bene questa perdita e sono circondati dalla loro famiglia in questo momento. Sono ragazzi molto gentili e abbastanza tranquilli e nonostante tutta la pubblicità che li circonda, stanno provando a mantenere il più possibile le cose nella normalità a casa". I tre ragazzi passerebbero il tempo anche dedicandosi ai loro hobbies. "Paris ama disegnare e dipingere ed ha speso parecchio tempo con questi hobbies", mentre Prince "ama giocare ai videogiochi e cerca di tenersi occupato". Blanket "è come ogni altro bambino di sette anni, ama semplicemente giocare con i suoi giocattoli preferiti e correre attorno a volte anche un pò "pazzamente"".
Continua dicendo: "Si stanno facendo forza l’un l’altro e gli altri membri della famiglia li sostengono, mentre l’intera famiglia piange per la morte di Michael. Anch’io traggo forza da loro dopo la morte di Michael e penso che sia stato molto importante per Paris parlare al Memorial".
Lester è tornato in Inghilterra, dai suoi 4 figli, di cui MJ è stato il padrino, e con i quali avrebbe dovuto assistere al concerto di apertura del TII, il 13 luglio.

C’è, infine, una dichiarazione di Tito Jackson, uno dei fratelli di MJ, che ha voluto chiarire una cosa che i mass-media hanno sempre messo in dubbio. Tito ha detto: "Sono tutti e tre suoi figli. Anche Blanket è di Michael, ne sono certo. Quegli occhi non mentono. Sono gli stessi di Michael".
Online è anche stato fatto il confronto tra il volto di Blanket e MJ alla stessa età, e la somiglianza risulta abbastanza evidente.
Mai dare retta alle malignità dei mass-media.