La vedova di James Brown, Tomi Rae, ha rilasciato una dichiarazione per smentire le voci diffuse dalla stampa secondo cui James Brown sarebbe stato un paziente del dr. Murray e lo avrebbe consigliato anche a MJ.
In realtà, James Brown aveva un suo staff medico ad Atlanta, mentre Murray è di Las Vegas, quindi non è mai stato suo paziente.

Ecco le dichiarazioni.
"Non era il medico di mio marito e lui non è mai stato. James Brown aveva un proprio team di medici con sede a Atlanta. (Dr. Murray) vive a Las Vegas. Quindi no, non è mai stato il suo medico.
Michael Jackson era un amico intimo della famiglia. Abbiamo parlato con lui due o tre, forse quattro volte all'anno. Michael è stato una brava persona. James aveva un grande rispetto per lui.
Lui ha amato Michael e Michael ha amato lui. Michael ha parlato a lui come un padre e James a Michael come un figlio.

Ci si aspettava che io andassi il suo funerale, ma quando ho visto la bara dorata e il reverendo Sharpton, che mi ha ricordato tanti ricordi in modo del funerale del marito (…). Era troppo, c'erano troppe somiglianze. Ho deciso di non andare al funerale e ricordare Michael a modo mio ."