Home

2 commenti

Ogni tanto vengono diffuse alcune foto scattate dai soliti paparazzi che spesso in questi giorni riescono ad individuarlo e a fotografarlo mentre lui è per i fatti suoi.
A volte lo attendono all’uscita di qualche studio dermatologico (probabilmente per curare, o quantomeno per tenere sotto controllo la vitiligine che lo affligge da almeno 25 anni). Qualche giorno fa lo hanno sorpreso in giro con i figli (con i volti coperti da alcune maschere e i vestiti firmati da Audigier) e i paparazzi si sono accaniti nel fotografare i figli nonostante siano minori e vengano mascherati per far capire che dovrebbero essere lasciati in pace (e invece i fotografi si vantano anche di aver fotografato il volto scoperto di uno dei figli in un secondo in cui la mascherina era caduta). Insomma, nessun rispetto della privacy, nessun rispetto dei minori… uno schifo totale.
Per questo solitamente non metto mai foto ottenute in quel modo.
Mi rendo conto, però, che è da tempo che non pubblico qualche foto che mostri il Michael Jackson di questi giorni. Oltretutto, in questo periodo ci sono parecchie voci allarmistiche false sul suo stato di salute e alcuni risentimenti per la decisione della AEG Live di far slittare quelle 4 date iniziali.
Penso sia giusto, allora, pubblicare almeno una immagine recente di MJ. Giusto per rinfrescarci la memoria e/o per aggiornarci.
Questa foto è stata scattata ieri, 21 maggio 2009, a Beverly Hills. Non è in ottima forma?

Lascia un commento

Kenny Ortega e Randy Phillips alla radio londinese Capital hanno fatto una specie di mini-conferenza in cui si è approfondito e si è spiegato il motivo del rinvio delle prime quattro date del tour di Michael Jackson.

Ecco una trascrizione di quello che ha detto Randy Phillips:
"I’m Randy Phillips, the CEO of AEG Live. First of all, in belhalf of the AEG Live and the O2 Arena, this was a very, very tough decision to make. But the bottom line, is one: when we went on sale we really didn’t have the show… and what I should have said, at the press conference when we announed it, that the show is a work in progress, it still is, ok? The one thing we needed, was more time in The O2, in the arena to work. The arena is incredibly busy… we couldn’t move Madonna, James Taylor or any shows to make room for our pre-production rehearsals. Ok, so that’s the bottom line. The real reason is, we needed those five days at the O2 to do it. The other thing is, Kenny, who’s certainly worth waiting for, and Michael really wanted to work with him again, because of the success in the past – he’s doing "Footloose", he’s directing "Footloose" for Paramount, and we had to work out his schedule, so we started a little later than we would have liked to…"

Traduzione (mia):
"Sono Randy Phillips, il CEO della AEG Live. Prima di tutto, a nome della AEG Live e della O2 Arena, questa [della posticipazione delle date] è stata una difficilissima decisione da prendere. Ma il punto è uno: quando abbiamo iniziato le vendite [dei biglietti] non avevamo ancora gli spettacoli… e cosa avrei dovuto dire alla conferenza stampa quando abbiamo fatto l’annuncio, che gli spettacoli sono un "work in progress", come ancora è? La cosa di cui avevamo bisogno, era più tempo nella O2, a lavorare all’interno dell’arena.
L’arena è incredibilmente impegnata… non potevamo far spostare Madonna, James Taylor o qualunque spettacolo per occuparla con le nostre prove di pre-produzione. Ok, questo è il punto. La vera ragione è: avevamo bisogno di quei cinque giorni alla O2 per farlo. L’altro motivo è Kenny, per il quale vale la pena attendere; e Michael davvero voleva lavorare di nuovo con lui, visti i successi del passato. Ma lui sta lavorando a "Footloose", sta dirigendo "Footloose" per la Paramount, e noi abbiamo dovuto adeguarci al suo calendario, quindi abbiamo iniziato un pò più tardi di quanto avremmo voluto…"

Qui l’audio della "conferenza": http://www.youtube.com/watch?v=dHmXNXRvfQQ&eurl=http%3A%2F%2Fmjjforum.it%2Fforum%2Fposticipate-le-prime-4-date-email-da-ticketmaster-aeg-live-t5078-2.html

Lascia un commento

E’ stato rilasciato un comunicato ufficiale secondo cui, per motivi tecnici, sono state posticipate alcune date della serie di concerti londinesi.

Le date ad essere state posticipate sono le seguenti:
08 Luglio 2009 —> 13 Luglio 2009
10 Luglio 2009 —> 01 Marzo 2010
12 Luglio 2009 —> 03 Marzo 2010
14 Luglio 2009 —> 06 Marzo 2010

Il ritorno sul palco è stato rinviato di cinque giorni. Le altre tre date verranno recuperate a marzo. Tutte le prenotazioni di biglietti per quelle quattro date saranno spostate alle date stabilite.

Ecco il comunicato:

Rescheduled Dates Due to Production
May 20, 2009

As the anticipation mounts for the most eagerly awaited comeback of all time, more details about the scale of the Michael Jackson O2 shows were released this week.

Due to the sheer magnitude of the “This Is It” concerts at The O2 arena promoters and producers AEG Live and Kenny Ortega, Michaels directorial partner and creative collaborator have elected to move back a few of the opening shows in order to meet the challenges presented by such a massive and technically complex show. Organisers are determined that all Michaels legions of fans attending the opening nights get to experience the same high quality staging that is planned for all of the spectacular shows. In order to deliver a phenomenal and unprecedented show – the first show on the 8th July will take place on 13th July 2009.  The subsequent shows on 10th July will be moved to 1st March 2010, 12th July will be moved to 3rd March 2010, and the show on the 14th July will be moved to 6th March 2010.

Randy Phillips, President and CEO, AEG Live added, “Kenny and Michael are, at the same time, both creative pioneers and perfectionists.  This show has grown in size and scope, thereby, necessitating more lead time for manufacture of the set, programming the content for the massive video elements, and, most importantly, more time for full production and dress rehearsals in the worlds busiest arena, The O2.  As much as we agonised over this change in the original schedule, we are sure the fans will understand when they experience the level of entertainment Michael Jackson intends to deliver while also ensuring the safety of the musicians, cast and crew and the crisp execution of the production.  It is AEG Lives sincere hope that those lucky enough to have purchased tickets will have enough time to change their personal schedules and travel plans if they are coming from outside of London.  We do not want anyone to miss this once-in-a-lifetime experience.”

Michael, who is directly involved with all aspects of the styling/choreography/band selection and rehearsals, is working around the clock to ensure this is the show to end all shows!

Kenny Ortega, Michaels directorial partner and creative collaborator said, “After directing the Dangerous and HIStory tours, I know what the fans expect and myself and the team want to deliver a flawless production. We apologise to all disappointed Michael Jackson fans and remain extremely dedicated and focused on creating an exceptional live music experience.”

AEG Live stressed that anybody who cannot make the rescheduled dates for any reason will get a full refund of the ticket and booking fee. Fans can log on http://www.MichaelJacksonLive.com for further information and call the 24hr hotline 0844 277 9982 or email MichaelJackson@ticketmaster.co.uk.

Any ticket holder that has purchased tickets from viagogo will receive details of its policy directly from viagogo.

All tickets will be issued with the new date printed on them.
##

Traduzione (mia)

Riprogrammazione delle date a causa della Produzione

I promotori e produttori della AEG Live e Kenny Ortega, partner direttivo e collaboratore creativo di MJ, hanno deciso di spostare alcuni degli spettacoli d’apertura della serie di concerti "This is it", al fine di rispondere alle sfide presentate dall’imponenza e dalla complessità tecnica degli spettacoli.
Gli organizzatori sono determinati a far sì che le legioni di fans di Michael Jackson che assisteranno alle notti d’apertura possano vivere la stessa esperienza di alta qualità in scena che è prevista per tutti gli spettacoli.
Al fine di realizzare spettacoli fenomenali e senza precedenti, il primo spettacolo dell’8 luglio avrà luogo il 13 luglio 2009. Il seguente spettacolo del 10 luglio è spostato al 1° marzo 2010, quello del 12 luglio sarà spostato al 3 marzo 2010 e lo spettacolo del 14 luglio sarà spostato al 6 marzo 2010.

Randy Phillips, presidente della AEG Live, ha aggiunto: "Kenny e Michael sono allo stesso tempo entrambi pionieri creativi e perfezionisti. Questo spettacolo è cresciuto di dimensioni e portata, perciò richiede più tempo per la costruzione del set, per la programmazione dei contenuti per gli elementi video, e, soprattutto, più tempo per la piena produzione e le prove d’allestimento nella più attiva arena del mondo, la O2.
Per quanto ci dispiaccia di questa modifica della programmazione originale, siamo sicuri che i fans capiranno quando vivranno il livello di intrattenimento che Michael Jackson intende fornire, mentre garantisce anche la sicurezza di musicisti, cast e troupe e la freschezza di esecuzione della produzione. La AEG Lives spera sinceramente che quei fortunati che hanno acquistato i biglietti abbiano tempo a sufficienza per cambiare i loro programmi personali e i piani di viaggio se provenienti da fuori Londra. Non vogliamo che qualcuno perda quest’esperienza unica nella vita"
.

Michael, che è direttamente coinvolto con tutti gli aspetti di selezione e prove per lo stile, la coreografia e i musicisti, sta lottando contro il tempo per assicurare che questo spettacolo segnerà la fine di tutti gli spettacoli.

Kenny Ortega, partner direttivo e collaboratore creativo di Michael, ha dichiarato: "Dopo aver diretto il Dangerous e l’History tour, so cosa si aspettano i fans, ed io con l’intera squadra di lavoro vogliamo fornire una produzione impeccabile. Ci scusiamo con tutti i fans di MJ delusi e restiamo estremamente dedicati e concentrati nel creare una eccezionale esperienza musicale dal vivo".

AEG Live fa notare che chiunque avesse dei problemi di qualunque genere per le date riprogrammate, può ottenere il rimborso completo dei biglietti e delle spese di prenotazione. I fans possono visitare il sito http://www.michaeljacksonlive.com per ulteriori informazioni e chiamare il numero 08442779982, attivo 24 ore su 24, o scrivere all’indirizzo email michaeljackson@ticketmaster.co.uk.

Qualunque proprietario di biglietti acquistati da ViaGoGo riceveranno dettagli sulla loro linea di condotta direttamente da ViaGoGo.

Tutti i biglietti saranno emessi con la nuova data stampata su di essi.
##

ViaGoGo intanto ha fatto sapere che i fans che hanno acquistato da loro i biglietti per i concerti posticipati avranno tre possibilità:
1 – Prendere i propri biglietti e assistere alle esibizioni riprogrammate alle nuove date. Tutti i biglietti acquistati saranno validi per le nuove date.
2 – Scegliere dei biglietti per date alternativa dalla lista delle opzioni fornite, senza costi aggiuntivi.
3 – Ricevere un rimborso totale del prezzo del biglietti e relativi costi di prenotazione.

Lascia un commento

Tralasciando notizie irrilevanti o false, passiamo alle cose sicure.

Sono giunte alcune conferme per delle notizie riguardanti il grande ritorno di MJ sul palco.

Christian Audigier
, lo stilista che aveva annunciato che ci sarebbe stata la conferenza stampa del 5 marzo e i concerti a Londra, in un’intervista a "Le Parisien" ha rilasciato la seguente dichiarazione:
"Mi occuperò io di vestire Michael Jackson per il suo ritorno sulle scene a Londra, e del relativo merchandising"(tratto da mjjlegacy: "où je vais l’habiller pour son retour sur scène à Londres et m’occuper de son merchandising.")

Audigier è da oltre un anno, almeno, che già è in stretto contatto con MJ. Da ricordare la presenza del Re del Pop alla sua festa di compleanno. I due sono evidentemente in buoni rapporti.

Inoltre, sembra che ad "E!Online" sia stata concessa un’intervista all’illusionista Ed Alonzo il quale ha dichiarato che è stato contattato per curare i giochi d’illusionismo che verranno sfruttati durante i concerti di MJ.
Queste le sue dichiarazioni: "Ho incontrato Michael Jackson un paio di giorni fa e ora sto ufficialmente creando illusioni e giochi per i suoi concerti. Non mi esibirò cmq negli show visto che sono impegnato con quelli di Britney. Sto solo creando quel tanto di ‘magico" che Michael ha richiesto… Michael ha dei progetti precisi nei quali utilizzerà ciò che sto creando. Gli mostrerò una demo degli effetti la prossima settimana. Se accetterà cominceremo a metterli in atto e lui potrà fare delle prove. Gli insegnerò gli effetti e lo aiuterò a portarli sul palco."

Lascia un commento

Dato che addirittura sui quotidiani cartacei è stata pubblicata una delle solite voci allarmistiche sulle condizioni di salute di Michael Jackson, ritengo giusto rassicurare gli eventuali fans che ancora si preoccupassero per queste notizie.
Su qualche tabloid britannico era stato scritto che MJ fosse affetto da un tumore alla pelle.
Ebbene, il dottor Tohme Tohme, portavoce ufficiale di MJ che ha sostituito la Bain da vari mesi ormai, ha rilasciato un comunicato in cui smentisce tale voce.
MJ "è in ottima forma", ha dichiarato, e le recenti voci riguardanti malattie del cantante "non sono vere".

Insomma, sempre la stessa storia.

2 commenti

Raymone Bain ha fatto causa a Michael Jackson.
Il documento che attesta il procedimento legale è stato reso pubblico e diffuso online. E’ visibile all’indirizzo http://www.michaeljackson.hu/downloads/RaymoneBainLawsuit1.pdf
Da questo documento si può apprendere che "Questa è un’azione per violazione di contratto, e arricchimento ingiusto secondo la legge del Distretto di Columbia".
Raymone Bain era la responsabile che ha effettuato le contrattazioni con la AEG Live dal 2007, ma il cui accordo parrebbe fosse stato poi rifiutato varie volte da Michael Jackson.
Poi la Bain è stata sollevata repentinamente dai suoi incarichi ed il progetto da lei avviato e curato sarebbe passato al dottor Tohme Tohme, che quindi avrebbe sfruttato il lavoro della Bain senza farle avere alcun compenso.
Secondo il contratto, alla Bain spettava il 10% dei ricavi ottenuti grazie a lei.
Divenuta Manager di Michael Jackson, si sarebbe impegnata affinché la situazione finanziaria del Re del Pop tornasse sotto controllo (dopo la gestione losca di alcuni personaggi finiti poi sotto inchiesta e di cui mi sono già occupato in passato). Oltre ai contatti con la AEG Live, si è spesa anche per rifinanziare i prestiti e per evitare eventuali cessioni del famoso catalogo Sony/ATV. Secondo il documento del processo, dopo che il prestito è stato rifinanziato, Michael Jackson avrebbe deciso di ridiscutere il contratto con la Bain, con cui già pare si sentisse di rado da qualche tempo. Poco dopo c’è stato l’annuncio che Michael Jackson aveva trovato l’accordo con la AEG Live e, secondo le dichiarazioni di Randy Phillips, presidente della AEG Live, questo contratto gli porterà 400 milioni di dollari.
La Bain, che ha dichiarato che Michael Jackson non avrebbe onorato gli obblighi finanziari stabiliti nel loro rapporto contrattuale nonostante numerosi suoi tentativi di risolvere la questione amichevolmente, ora chiede 44 milioni di dollari (il 10% del ricavato dalla AEG Live, e probabilmente insieme anche alla percentuale per i 25 milioni per il rifinanziamento del debito e il suo impegno per la realizzazione del cofanetto "Thriller 25" da cui MJ continua ad avere entrate), oltre alle spese processuali.
Il documento processuale porta la data del 5 maggio 2009.

Ad ogni modo, aggiunge: "Nonostante le azioni legali che ho intrapreso, obbligata da ragioni prettamente lavorative e professionali, guardandomi indietro, non ho nessun rimpianto," ha detto la Bain. "Michael Jackson è secondo me il Re del Pop e io auguro a lui ed alla sua famiglia tutto il meglio".

Lascia un commento

Ieri su MJRadio, radio gestita da fans, è stata trasmessa una canzone inedita che tanto aveva fatto discutere e sognare sui forums. In realtà si trattava di "We be ballin’", che i fans più accaniti già conoscevano da tempo.
"We be ballin" è tratta dalla canzone di Ice Cube "We be clubbin" del 1997. Nel 1998, infatti, fu ri-registrata da Ice Cube con Michael Jackson e Shaquille O’Neal, un giocatore di Basket, e doveva accompagnare la sigla NBA ed essere poi inserita in una speciale compilation della NBA. Poi però, a causa di proteste e della sospensione del campionato, il progetto andò in fumo e la registrazione rimase inedita.

Per quanto riguarda, invece, nuove canzoni, sembra che la Sony abbia annunciato che uno dei nuovi singoli dovrebbe uscire per la fine di maggio.
E Randy Phillips, il presidente della AEG Live, ha dichiarato che nei concerti MJ canterà sia i vecchi successi, sia dei nuovi pezzi.

Ecco le sue dichiarazioni:
"He’s gonna do all the hits, with fabulous new production…that we’re in the process of designing. There will be a couple of new songs, new music, which i’ve heard. And its spectacular! There’s a reason why he’s the king of pop!"
Traduzione: "
Farà tutti i maggiori successi, con favolose nuove produzioni, ancora in fase di definizione.
Ci saranno un paio di nuove canzoni, nuova musica, che ho ascoltato. E sono spettacolari! C’è una ragione per cui è il Re del Pop!"

Older Entries