Oggi sono 4 anni dall’assassinio di Michael Jackson.
E’ tuttora in corso il processo contro la AEG, accusata di essere responsabile della morte di MJ, avendolo praticamente costretto ad accettare un tour di 50 date quasi senza pause (invece delle 10 stabilite) e imponendogli il medico Murray che doveva agire in ogni modo pur di realizzare i remunerativi concerti.
Paris, in convalescenza dopo essere stata ricoverata in ospedale ad inizio mese, non potrà testimoniare al processo.

Un paio di settimane fa, inoltre, John Landis in un’intervista ha rivelato che Michael Jackson lo contattò nel 2007, ben prima di finire immischiato con la AEG.
Per rilanciare la pripria carriera, in occasione dei 25 anni di Thriller, MJ voleva realizzare un nuovo cortometraggio con Landis, ma lui rifiutò perché pensa che MJ fosse grottesco e pazzo…
John Landis, 62 anni, pare verrà ricontattato per realizzare qualcosa per i 30 anni di Thriller. Dopo aver rifiutato di aiutare MJ quando poteva, ora queste dichiarazioni. Ormai sembra solo un povero vecchio rimbambito…

Annunci