A quanto pare, le indagini preliminari condotte dalla Polizia di Los Angeles sono state completate. Fonti non specificate dichiarano che ci siano prove sufficienti per avviare un processo contro il Dr Murray, ma fonti investigative sostengono che non è scontato che Murray venga incriminato per la morte di MJ.
Al Procuratore Distrettuale gli investigatori presenteranno il caso impostandolo su accuse di negligenza di Murray, forse sull’accusa di omicidio involontario (colposo), ma prevalentemente si tenterà di dimostrare la negligenza di Murray.
Una complicanza sembra sia rappresentata dal fatto che Murray non avrebbe infranto nessuna legge statunitense somministrando l’anestetico Propofol come "sonnifero" a Michael Jackson, senza tenerlo neanche sotto adeguato controllo (secondo la ricostruzione ufficiale).

Murray ha assunto un nuovo avvocato, J. Michael Flanagan, che dichiara "Sono probabilmente l’unico avvocato della città ad aver vinto una causa riguardante la morte a causa del Propofol".
Flanagan ha fatto assolvere un’infermiera che era stata accusata di omicidio involontario per aver somministrato erroneamente il Propofol ad un paziente che poi è morto.
Riguardo il caso Murray/MJ, Flanagan ha già dichiarato: "Sono totalmente all’oscuro di qualsiasi fatto che possa portare all’accusa di omicidio involontario".

Adesso si sta cercando di programmare una data per presentare il caso al Procuratore Distrettuale di Los Angeles. Secondo TMZ, "il caso andrà al Procuratore Distrettuale nel giro di poche settimane".

(news tratte dalle traduzioni fatte su mjjforum.it)
Annunci