E’ stata diffusa solo un paio di giorni fa la notizia che Evan Chandler il 5 novembre si è suicidato.
Evan Chandler è il primo ad aver mosso accuse contro MJ, nel 1993.
Subito dopo la morte di MJ, il figlio di Evan, Jordan Chandler, rivelò che le accuse di pedofilia erano false e che lui era stato forzato dal padre a fare certe dichiarazioni per ottenere denaro.
L’estorsione del ’93 fruttò ai Chandler 20 milioni di dollari, a quanto pare: cifra che MJ pagò per evitare che venissero diffuse le false accuse di pedofilia che avrebbero comportato un grave colpo per la sua carriera. Cedere al ricatto non servì.
Si è dovuta attendere la morte di MJ perché finalmente Jordan confessasse ciò che il tribunale praticamente già aveva riconosciuto nel 2005 con la completa assoluzione di MJ da tutte le accuse.
Ora Evan, che sembra si sentisse minacciato dai fans di MJ, si è suicidato sparandosi alla testa.
Rimane solo una questione in sospeso: i 20 milioni di dollari quando verranno restituiti?

Annunci