In questi giorni le questioni aperte e le notizie che ruotano intorno alla morte di Michael Jackson sono tantissime.
Le elencherò qui, in un unico post, visto che comunque gli aggiornamenti sono giunti tutti nell’arco delle ultime 24 ore.

  • Innanzitutto c’è la questione della salute di Michael Jackson negli ultimi tempi, che alcuni vorrebbero far credere fossero state critiche. In realtà, già dalle foto delle prove del concerto, MJ appare in ottima forma, sereno ed entusiasta. Ci sono poi le testimonianze di chi ci lavorava insieme ogni giorno a darne ulteriore conferma: oltre alle dichiarazioni giornaliere di Kenny Ortega, co-manager del This Is It e probabilmente il più rappresentativo in questo argomento, tra gli altri si è aggiunto anche l’hair-stylist di MJ che ha confermato il buono stato di salute di MJ che è stato presente alle prove fin dal primo giorno, senza mai arrivare in ritardo. Parla poi dello splendido rapporto che MJ aveva coi suoi figli, di cui dice che siano ben educati e che vennero portati più volte ad assistere alle prove.
  • Proprio per quanto riguarda i figli di MJ, è giunta la notizia secondo cui si comunica che momentaneamente sono stati affidati a Katherine Jackson, la madre di MJ, la quale è stata nominata anche "amministratrice speciale" di tutti i beni di MJ. Purtroppo si tratta di un provvedimento ancora provvisorio. La decisione definitiva dovrebbe essere presa lunedì prossimo in un’udienza nella Corte di Los Angeles. Katherine, richiedendo l’affidamento dei tre ragazzi e dei beni, ha messo in evidenza come i 3 bambini "non hanno alcuna relazione con la loro madre biologica" mentre hanno un  "rapporto lungo e consolidato" con la loro nonna. Ha chiesto, inoltre, l’affidamento dei beni, sottolineando la volontà di amministrarli "a uso esclusivo dei figli" di MJ. E, sebbene si dica che MJ abbia lasciato 500 milioni di dollari di debiti, pare che solo i suoi beni complessivamente varrebbero 1 miliardo di dollari.
  • Ed a proposito dell’eredità, sebbene non si sappia il contenuto del testamento, sembra che esista una clausola firmata nel 2002 da MJ secondo cui il padre Joseph sarebbe stato escluso dai beneficiari del patrimonio del Re del Pop, che probabilmente potrebbe essere stato riservato esclusivamente in favore dei figli. Tanti fan non sono rimasti affatto delusi da questa notizia, soprattutto dopo la diffusione delle immagini che ritraggono Joe Jackson mentre ride normalmente a poche ore di distanza dalla morte del figlio. Tali fotografie, aggiunte al fatto risaputo delle violenze fatte su MJ da piccolo e ai sospetti che sia sempre stato molto più interessato al denaro piuttosto che al figlio, hanno fatto imbestialire e indignare i fan, i quali ora prendono in modo positivo la notizia di questa clausola.
  • A proposito di personaggi considerati infidi (in questo caso, giustamente, senza alcun dubbio), alla ABC News il famoso "Criminal Journalist" Martin Bashir ha fatto un suo discorsetto, forse per avere un pò d’attenzione o perché convinto di potersi ripulire la coscienza e placare i rimorsi. Bashir si è prodigato in un elogio di MJ, ipocritamente descritto ora come il più grande ballerino e cantante che lui abbia mai visto e "il più grande intrattenitore che il mondo abbia mai visto". Ma ancora più ipocritamente, giunge solo ora a confermare quello che MJ e tutti i fans avevano dichiarato in tutti questi anni. Confessa, infatti, di aver manipolato le immagini girate per realizzare il documentario "Living with Michael Jackson", montandole in modo fazioso per screditare ingiustamente MJ. Bashir conferma di non aver mai visto MJ comportarsi in modo immorale o criminoso. La sua confessione tardiva dimostra la malafede che lo portò a compiere una tale ingiustizia (che sfociò nell’arresto di MJ nel 2003 e nel processo del 2005), e dimostra l’assurdità di un sistema che permette ancora ad un diffamatore di lavorare e definirsi giornalista…
  • Cambiando argomento, sempre sulla ABC News, un amico di MJ, un certo Dr Deepak Chopra, ha diffuso alcuni secondi di quella che sarebbe l’incisione strumentale del demo dell’ultima canzone incisa da MJ. A parte questo, l’archivio personale di MJ dovrebbe contenere almeno qualche centinaio di canzoni inedite e demo strumentali registrati in tutti questi anni e che si ipotizza potrebbero gradualmente cominciare a venir fuori ed essere pubblicate. Proprio ieri c’è stata una conferenza stampa in cui il padre di MJ, Joseph Jackson, ha annunciato di aver creato una nuova etichetta discografica (ha trovato il tempo per questo…) con la quale potrebbe gestire l’enorme patrimonio musicale di MJ.
  • Sempre tra le voci di possibili pubblicazioni, pare che l’uscita del nuovo album potesse essere stata programmata per il periodo a metà tra le due parti del TII (verso novembre, quindi) o forse dopo il TII (intorno a marzo). Vedremo se ciò avverrà lo stesso.
  • Per quanto riguarda il TII, gli organizzatori hanno fatto sapere che daranno la possibilità di chiedere il rimborso del biglietto, ma in séguito a molte richieste hanno anche deciso di consentire, a chi volesse, di ricevere ugualmente il biglietto per il concerto a cui si sarebbe dovuto assistere. Tali biglietti pare siano stati ideati dallo stesso MJ e riproducono olograficamente alcune immagini di MJ.
  • Inoltre, pare che le prove dei concerti siano state registrate in alta definizione e si pensa che l’omaggio per coronare gli sforzi di MJ per il TII di cui parlava Kenny Ortega possa essere proprio la pubblicazione in DVD delle prove generali.
  • Per ultima, ma non per importanza, continuano le polemiche sulle cause della morte di MJ. Sono state diffuse alcune indiscrezioni che sarebbero emerse dal lungo interrogatorio fatto al medico personale, Conrad Murray. Pare che Murray sia stato l’ultimo a vedere MJ vivo, infatti sembra che il medico trovò MJ sul letto, privo di sensi, col respiro assente, ma il suo cuore avrebbe avuto una piccola pulsazione quando il medico tentò di rianimarlo. Ancora non è chiaro come sia possibile che un medico professionista abbia tentato la rianimazione lasciando il corpo di MJ sulla superficie morbida del letto… L’avvocato del medico, Edward Chernoff, insiste poi nel sostenere che Murray non abbia somministrato e prescritto iniezioni di antidolorifici a MJ. La polizia, però, ha sequestrato l’auto del medico perché potrebbe contenere prove sui possibili farmaci fatti assumere a MJ. E c’è stato anche un nuovo sopralluogo, nella casa dove è morto MJ, da parte di un responsabile dell’ufficio del Coroner della Contea di Los Angeles. Il capo degli inquirenti, Craig Harvey, è andato nella casa insieme a varie altre persone tra cui un fotografo.

Continueremo a seguire gli sviluppi di tutte queste vicende, nella speranza che non venga insabbiata la verità.

Comunque, è stato stabilito che la salma di MJ verrà portata a Neverland giovedì 2 luglio. Venerdì 3 verrà esposta al pubblico, e sabato 4 luglio verranno effettuati i funerali pubblici. Pare sia stata anche prenotata una carrozza funebre con cavalli, come da antico e solenne rituale. La famiglia, comunque, ha chiesto di rispettare la loro privacy.

Annunci