L’autopsia per Michael Jackson è già in corso, stando alla CNN.
Sembra che ci vorrà qualche ora, ed i primi risultati dovrebbero essere diffusi per le 23 (ore italiane) di stasera, stando a quanto era stato annunciato in precedenza.
Verranno effettuati anche dei test tossicologici, ma per avere dei risultati di quest’altro tipo di analisi pare occorreranno all’incirca 6 settimane.
Vedremo stasera cosa si saprà.

Intanto, è stato fatto un commovente accostamento tra Michael Jackson ed altri tra i più grandi personaggi dello spettacolo, accomunati purtroppo da una fine tragica. L’agenzia ASCA-AFP l’ha accostato a personaggi quali Elvis Presley, Marilyn Monroe, James Dean, ma i fans aggiungono altri grandi come John Lennon.

Ad ogni modo, anche sulla stampa si stanno diffondendo i dubbi e le perplessità su questa morte sospetta.
Si dice che sia stata causata da un’eccessiva dose di Demerol, un antidolorifico simile alla morfina, che può provocare arresto cardiaco.
Pare che un ex manager di Jackson, un certo Tarak Ben Ammar, abbia accusato i "medici ciarlatani di averlo imbottito di meicinali per arricchirsi grazie all’ipocondria del cantante".
Ed il sito TMZ fa sapere che il medico personale di MJ è irrintracciabile, mentre i familiari di MJ pare avessero protestato negli ultimi tempi per le dosi eccessive somministrate al Re del Pop.
La polizia, quindi, è alla ricerca del dottore per interrogarlo, mentre una squadra speciale della sezione omicidi della polizia di Los Angeles è stata per 3 ore nella casa dove è avvenuto il decesso per effettuare le indagini.

Come diffuso dai mass-media, i dubbi su questa morte sospetta sono giustificate anche dal momento importante in cui ciò è avvenuto, e cioè nel momento del rilancio della carriera di MJ. Il fatto che stesse provando le sue esibizioni per i prossimi concerti fanno escludere con certezza l’ipotesi di infarto per cause naturali.

Annunci