Stando alla ricostruzione tratta da MJJForum.it, la sera del 24 giugno Michael Jackson ha confessato al fratello Marlon e al manager DiLeo (presente anche alla conferenza stampa di Jermaine) di non sentirsi bene. E’ la mattina del 25 che si accascia al suolo, dopo aver ingerito un mix fatale di medicinali e alcol.
Probabilmente, quindi, gli sforzi sostenuti per realizzare il suo grande ritorno, con l’ideazione del più straordinario spettacolo che avrebbe dovuto lasciare tutti a bocca aperta, non sono la causa della sua morte.
Aveva scelto ballerini e musicisti, stava realizzando le prove dei concerti e il 2 luglio sarebbe partito per Londra. Sarebbe stato il più grande show di tutti i tempi, il grande ritorno, ma al tempo stesso lo spettacolo d’addio. Qualcosa di spettacolare, mai visto prima.

In passato MJ aveva dichiarato che non voleva continuare ad andare sul palco per sempre, non voleva fare come il suo idolo James Brown che ha continuato ad esibirsi fino alla morte. Neanche questo suo desiderio è riuscito a concretizzarsi. Voleva ritirarsi, godersi ciò che aveva creato ed ottenuto, pensare ai suoi figli (attualmente di 12, 11 e 7 anni), ed è morto quasi sul palco, mentre organizzava il suo spettacolo d’addio…

Intanto, continuano ad essere diffusi i comunicati di cordoglio da parte delle persone e delle società che stavano collaborando al più grande ritorno di tutti i tempi. (…che purtroppo non avverrà).

Kenny Ortega:

Michael Jackson was a dear friend and a consummate professional.
This was the most exciting collaboration of my life with a man who has inspired me like no other.
He will be deeply missed. I am terribly sad.
We had a 25 year friendship.
This is all too much to comprehend.
This was the world’s greatest performer and the world will miss him.
My heart goes out to his family and fans.

Kenny Ortega

(Partner di Michael Jackson nella creazione, produzione e direzione della Serie di Concerti THIS IS IT)

[ Michael Jackson era un caro amico e un perfetto professionista.
Questa era la più eccitante collaborazione della mia vita con un uomo che mi ha ispirato come nessun altro.
Ci mancherà profondamente. Sono terribilmente dispiaciuto.
Avevamo un’amicizia da 25 anni.
Questo è troppo da comprendere.
E’ stato il più grande performer del mondo e il mondo ne sentirà la mancanza.
Il mio cuore va alla sua famiglia e ai fans. ]

Sony:
Sony Music Entertainment expresses deep sadness and sorrow at the unexpected passing of Michael Jackson and extends wishes of sympathy and condolences to all of Michael’s family, friends and fans around the world.
[ Sony Music Entertainment esprime profonda tristezza e dispiacere all’inaspettata scomparsa di Michael Jackson ed estende le condoglianze a tutta la famiglia di Michael, agli amici e ai fans in tutto il mondo. ]


Il sito della Epic Records è stato dedicato a Michael Jackson e sono visibili i vari commenti di cordoglio dei vari dirigenti della Sony Corporation.
Tra l’altro, c’è scritto:

Michael Jackson, one of the most widely beloved entertainers and profoundly influential artists of all-time, leaves an indelible imprint on popular music and culture.

( Michael Jackson, one dei più amati intrattenitori e l’artista più profondamente influente di tutti i tempi, lascia un indelebile impronta sulla musica e cultura popolare. )

Annunci