Il processo procede bene, almeno stando alle notizie che giungono da Londra.
Ieri c’è stata la deposizione di Grace, la tata dei figli di MJ. Lei ha assicurato che MJ era stato invitato in Bahrein dal principe Al Khalifa, ma solo per riprendersi, senza mai dire che MJ avrebbe poi dovuto pagare il soggiorno offerto.
Pare che MJ ebbe un incontro col principe prima di lasciare il Bahrein, e comunque avrebbe anche scritto una lettera subito dopo in cui ribadisce che non poteva portare avanti i progetti solo abbozzati fino a quel momento.
Il secondo testimone ascoltato è Guy Holmes, quello che era stato spacciato come il nuovo manager di MJ nel 2006. Holmes ha detto che la 2 Seas Records non è mai esistita, anche se lui non lo comunicò a MJ.
Ha detto poi che MJ parlava dei progetti col principe, di cui si fidava, ma non fu mai stretto alcun accordo. La foto scattata nel 2006 non era per la firma del contratto, ma fu il principe a farla pubblicare facendo scrivere che era nata la 2 Seas Records.
Quindi, non c’è il contratto. E pare che nessuno abbia neanche una copia di una eventuale bozza di contratto…
Domani ci dovrebbe essere la testimonianza di Michael Jackson in persona.

Annunci