A quasi un anno di distanza dalla pubblicazione, la Chinaski editrice ha fatto sapere che il libro "Michael Jackson Dossier" è stato adottato in due facoltà italiane di giurisprudenza ed è molto apprezzato da diversi legali italiani.
Ken Paisli, facente parte del "gonzo journalism", ha scritto il libro esponendo esclusivamente i fatti, senza esprimere opinioni personali. Il fatto che la sua opera viene utilizzata nelle facoltà di giurisprudenza dimostra l’imparzialità dei suoi scritti e l’ottima qualità del libro.
Paisli inizia ricostruendo i fatti accaduti nel 1993, quando si diffondono le prime accuse, poi ricostruisce brevemente la vita di Michael Jackson per poter dare meglio l’idea del personaggio, quindi giunge al caso del 2003 e al processo del 2005 riportando anche dei pezzi integrali delle dichiarazioni di testimoni chiave.
Si tratta di un testo indispensabile per potersi fare un’idea più completa e corretta sull’argomento.
L’adozione del libro nelle facoltà, oltre ad essere un bel riconoscimento di qualità, è anche un ottimo traguardo per questo libro che ha subìto addirittura un boicottaggio da parte delle librerie, riscontrando difficoltà nella distribuzione.

Annunci