A NIGHT WITH MICHAEL JACKSON

Su MTV ieri sera c’è stata una puntata della trasmissione "A night with…" che ogni volta è dedicata esclusivamente ad un solo cantante. Questa volta è stata trattata la storia del grande Michael Jackson. Sono stati mostrati i primi video degli anni ’70, poi il momento d’oro della sua carriera, quando nel 1983 ha creato l’album "Thriller" che lo ha portato nel guinness dei primati dato che è l’album più venduto nella storia della musica. Il grande successo di "Bad" due anni dopo, anche se non ha eguagliato l’album precedente. Sei anni di pausa, fino a "Dangerous" che però non riceve il successo sperato poiché i gusti della gente sono cambiati e sembra che il pop non riscuota tanto interesse. Poi è stato trattato il caso giudiziario, iniziato nel ’93 e continuato nel 2003, quando è stato arrestato e quindi prosciolto.

Devo dire con grande piacere che MTV si è dimostrato un canale serio, poiché per quanto riguarda il caso giudiziario ha sottolineato che nel processo sono intervenuti falsi testimoni con false accuse che fortunatamente non hanno avuto successo, portando all’assoluzione piena da ben 10 capi d’accusa. Forse perché io sono circondato da persone che non credono nella sua innocenza. Ho sentito persone che non sapevano come era finito il processo e pensavano fosse stato condannato… La disinformazione che ho visto è incredibile, ma fortunatamente MTV, canale molto seguito dai ragazzi e dagli appassionati di musica, ha divulgato la verità sull’ingiustizia subita da MJ.

La trasmissione ha anche fatto vedere quasi la totalità dei video più importanti della carriera del Re del Pop: "Thriller" che è entrato nella storia della televisione, della musica e dei videoclip, trasformando i video da misere riprese di un concerto a un vero e proprio cortometraggio (dura 13 minuti); "Bad", altro video importante che dura 17 minuti; "You rock my world", che segna il ritorno di MJ e del suo miglior stile (anche questo video ha una durata di oltre 10 minuti); ma anche "Black or White", nel quale usa per la prima volta il sistema morfing che era stato usato solo in alcuni film cinematografici; "Billie Jean", con le mattonelle che si illuminano quando MJ ci passa sopra.

Infine MTV ha anche indicato il cantante che potrebbe essere il successore del re del pop. Dopo Madonna che ha scelto Britney Spears come sua erede (comunque la numero uno resterà sempre Madonna, Britney sarà forse la numero due), secondo MTV il successore di MJ è Justin Timberlake, grande ballerino e cantante pop che ha creato dei motivi molto orecchiabili e come personaggio può davvero ricordare Michael. Secondo me Justin è la persona giusta per prendere il posto di Michael un giorno, intanto però godiamoci il re del pop e non diamolo per finito prima del tempo.

Michael c’è, e sarà sempre il numero uno!

Annunci